Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Il nuovo supermateriale ispirato ai mitili

Le cozze per rendere le otturazioni più resistenti

Secondo i ricercatori il composto fornisce un'adesione 10 volte superiore a quella dei materiali di resina impiegati sino ad ora e aumenta la resistenza dell'impianto del 50%

4 di 5
Le cozze per rendere le otturazioni più resistenti Thinkstockphotos

Mediamente, stando a quanto dichiarano gli esperti, ogni protesi dentale dura dai cinque ai dieci anni - a seconda della qualità dei materiali e della realizzazione, nonché di quanto il paziente se ne prende cura. Uno dei principali motivi di rottura o di caduta di protesi e otturazioni è la fragilità del legame dell’impianto con il dente; infatti i composti dentali sono costituiti da particele che ne aumentano la rigidità e ostacolano il restringimento durante il processo di solidificazione, purtroppo i materiali sino ad ora impiegati quando si induriscono diventano anche più fragili. 

E’ partendo da questo limite che un team formato da ricercatori statunitensi e sudcoreani, coordinato da B. Kollbe Ahn dell’Università della California di Santa Barbara, ha ideato un nuovo materiale, capace di rendere otturazioni e impianti più resistenti; un composto ispirato alla capacità delle cozze di aderire alle superfici più irregolari

La ricerca, pubblicata su Advanced Materials, ha preso le mosse dallo studio del comportamento dei mitili per comprendere come questi riescano a rimanere attaccati alle superfici anche in condizioni particolarmente sfavorevoli: gli scienziati hanno osservato che questi bivalvi impiegano una sorta di filamenti che permettono loro di ‘legarsi’ anche in presenza di correnti molto forti. Questi filamenti sono formati da un nucleo di collagene, circondato da un rivestimento, spesso 5-10 micrometri, che risulta flessibile e duro. Il segreto di questa struttura sta nel fatto che è costituita da numerosi legami che, pur essendo deboli allorché presi singolarmente, in quantità elevata ne aumentano la resistenza. In effetti, un legame può essere forte ma, una volta rotto, tutta la struttura è destinata a cedere; al contrario, se i legami sono molti, per quanto deboli, occorre spezzarli uno ad uno: pertanto, l’energia necessaria per rompere diversi legami deboli è maggiore di quella che serve per spezzare uno forte

Inoltre il filamento delle cozze contiene un composto dell’idrogeno chiamato catecolo, impiegato per favorire l'adesione alle superfici minerali bagnate; ispirandosi a queste strutture, gli scienziati hanno sviluppato un materiale capace di aumentare la durata e la resistenza degli impianti dentali. Il nuovo materiale, stando a quanto dichiarano i ricercatori, fornisce un’adesione 10 volte superiore a quella dei materiali di resina impiegati sino ad ora e aumenta la resistenza dell’impianto del 50%.

Pubblicato il: 29-08-2017
Di:
FONTE : Advanced Materials

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.