Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute La bevanda più dissetante è davvero l'acqua?

Ecco il nuovo 'indice di idratazione delle bevande'

Secondo uno studio britannico per dissetare e idratare è meglio bere latte o succo d'arancia: bevande in grado di mantenere i liquidi in circolo nel corpo per un tempo maggiore

4 di 5
Ecco il nuovo 'indice di idratazione delle bevande' Thinkstockphotos

Interrogato in merito a quale sia la bevanda più dissetante, molto probabilmente ciascuno di noi risponderebbe: l’acqua. Sbagliando. Quantomeno stando a quanto scoperto da una ricerca della britannica Università di Loughborough che ha provato a verificare quanto fosse attendibile il luogo comune secondo il quale l’acqua è la bevanda più dissetante e idratante. 

Dallo studio sarebbe emerso, infatti, che non esistono evidenze scientifiche che giustifichino il litro e mezzo d’acqua ovunque consigliato per garantire un’idratazione ottimale e che contro l’arsura è meglio bere latte o succo d’arancia: bevande in grado di mantenere i liquidi in circolo nel corpo per un tempo maggiore

Per stabilire quale liquido sia più efficace a dissetare e idratare l’organismo, i ricercatori britannici hanno messo a punto il nuovo ‘indice di idratazione delle bevande’: un sistema che funziona sul modello dell’indice glicemico (che misura come il corpo risponde all’assunzione dei carboidrati) e permette per capire quanto un liquido bevuto rimane in circolo - idratando maggiormente - prima di essere espulso sotto forma di urina. 

Anzitutto gli scienziati hanno fatto bere un litro di acqua a un campione di 72 ragazzi di circa 25 anni, definendo come indice di idratazione standard - 1,0 - il liquido rimanente nel corpo dei partecipanti a due ore dall’ingestione. Successivamente sono state testate allo stesso modo altre 12 bevande, modellando il loro punteggio su quello dell’acqua: un punteggio superiore a 1,0. indicava che nell’organismo, dopo due ore, era rimasto più liquido rispetto all’acqua e dunque esso aveva un potere di idratazione maggiore, mentre un punteggio inferiore a 1.0 indicava una velocità di eliminazione superiore rispetto all’acqua e pertanto un minore potere di idratazione.

Ciò che è emerso è che quattro bevande sono risultate più idratanti dell’acqua: il latte a zero grassi (indice 1,5), quello intero (indice 1,5), il succo d’arancia (indice 1,1) e i reintegratori idrosalinici (1,5) che servono per reidratare il corpo dopo vomito o diarrea. Anche birra e caffè si sono rivelati buoni idratanti, con un indice vicino a quello dell’acqua gasata; ancora meglio, incredibilmente, sono risultate le bevande zuccherate: sconsigliate per il contenuto di zuccheri, ma con un buon indice di idratazione.

Pubblicato il: 09-08-2017
Di:
FONTE : Loughborough University

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.