Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Nei bambini che dormono poco le cellule invecchiano prima

Se dormi molto durante l'infanzia vivi più a lungo

I telomeri sono strutture che proteggono i cromosomi e mantengono le cellule giovani, ma se il piccolo dorme poco i telomeri cessano di funzionare come dovrebbero

4 di 5
Se dormi molto durante l'infanzia vivi più a lungo Thinkstock

Secondo uno studio, effettuato da un team di ricercatori dell’Università di Princeton e recentemente pubblicato sul Journal of Pediatrics, dormire poche ore porterebbe a un invecchiamento precoce delle cellule dei più piccoli; infatti, analizzando il DNA di oltre 1500 bambini di nove anni (precedentemente inseriti nel progetto Fragile Families and Child Wellbeing Study, una ricerca che valuta nel tempo lo stato di salute, educativo e gli stili di vita di oltre 200 mila individui) gli scienziati americani hanno scoperto che quelli che dormono meno hanno anche i telomeri più corti.

Il telomero è la regione terminale di un cromosoma; composto da DNA altamente ripetuto, il telomero protegge - come un cappuccio - l'estremità del cromosoma stesso dal deterioramento o dalla fusione con cromosomi confinanti. Ogni qual volta avviene una divisione cellulare i telomeri si accorciano un po’ e quando sono troppo corti impediscono alle cellule di dividersi, cioè di generare nuove cellule che vadano a sostituire quelle troppo vecchie. L’accorciamento dei telomeri è, dunque, un fenomeno associabile all’invecchiamento generale dell’organismo; nonché allo sviluppo di tumori, declino cognitivo e patologie cardiache.

Dalla ricerca, guidata da Sarah James, è emerso che nei bambini i telomeri si accorciano dell’1,5% in più per ogni ora di sonno in meno; ciò nonostante il fatto che i piccoli più insonni mostrano di essere in buona salute tanto quanto quelli che dormono la quantità di ore appropriate per l’età. Quello che va ora compreso è se, nel caso in cui i bambino dormano di più, l’accorciamento dei telomeri si interrompa; se sia, cioè, un processo reversibile. A questa domanda lo studio, essendo di tipo osservazionale, non è in grado di rispondere; se ne attendono dunque altri, più approfonditi, capaci di indagare questo eventuale meccanismo.

Pubblicato il: 20-07-2017
Di:
FONTE : Journal of Pediatrics

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.