Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Il problema dell'impotenza fra i giovani

L'impotenza giovanile è un fenomeno abbastanza diffuso ma che tuttavia non deve creare allarmismo. Risolvere questo problema, soprattutto tra i venti e i trent'anni, non è impossibile ma richiede comunque un'attenzione e una terapia specifica.

3.5 di 5
Il problema dell'impotenza fra i giovani Thinkstock

Le cause dell’impotenza possono essere sia fisiche (come la scarsa circolazione sanguigna nella zona del basso ventre) o, nella maggior parte dei casi più prematuri, psicologiche. Al contrario di quanto si pensi l’erezione è un processo molto complesso che coinvolge tutto il sistema nervoso. Il cervello riceve ed elabora degli stimoli sensoriali come immagini o sensazioni tattili trasmettendo l’impulso al pene attraverso la spina dorsale.

Nei ragazzi più giovani l’impotenza è chiaramente una conseguenza di un disagio interiore che, se non risolto e affrontato di petto, può portare l’individuo a rinchiudersi in sé stesso alimentando il circolo vizioso dell’insicurezza e della depressione.

Stati d’ansia, preoccupazioni e problemi legati alla sfera lavorativa o relazionale, così come una bassa autostima possono impedire all’uomo di raggiungere la piena erezione prima di un rapporto sessuale o di mantenerla per tutta la durata dello stesso.

L’impotenza, oltre che avere effetti devastanti per l’autostima e il benessere psicofisico dell’uomo crea anche dei problemi sulla sfera di coppia portando la donna a sentirsi poco apprezzata e, quindi, poco attraente per i canoni dell’uomo che si trova davanti.

In questi casi è molto importante comunicare con la propria partner, riconoscere di avere un problema ed evitare di voltarsi dall’altra parte sperando che scompaia.

Non pretendiamo di poter consigliare una terapia adatta e universale ma ci sono dei punti di partenza fissi per affrontare il problema dell’impotenza e cercare di risolverlo una volta per tutte. Come detto in precedenza l’insorgere della disfunzione erettile nei giovani è principalmente legata a uno stato di inquietudine o di ansia e stress. Incominciare un percorso di terapia da un sessuologo o psicoterapeuta per scoprire le cause e lavorare per aumentare l’autostima e la consapevolezza delle proprie capacità può essere una soluzione efficace ma che, al contrario, richiede molto tempo e un esborso di denaro non indifferente. Un’altra pratica efficace per risolvere il problema dell’impotenza è quella di svolgere molta attività fisica per placare gli stati ansiosi, migliorare l’umore e la circolazione sanguigna.

Nei casi più gravi si consiglia di recarsi dal proprio medico di base per chiarire e verificare che non stiano insorgendo patologie più gravi e per capire se l’impotenza è un problema a sé o un potenziale sintomo di qualcosa di una malattia più seria.

Nei casi più saltuari e passeggeri potrebbe essere una condizione temporanea, magari dovuta a un affaticamento eccessivo o a una situazione poco stimolante o destabilizzante. In ogni caso si sconsiglia l’assunzione di medicinali poiché le cause dell’impotenza sono radicate nella mente e, con l’uso di farmaci, si potrebbe diventare dipendenti senza riuscire a risolvere mai il problema alla radice.

Pubblicato il: 06-07-2017
Di:
FONTE : redazione

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.