Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Molto meglio una dieta sana ed equilibrata

Gli alimenti light fanno veramente dimagrire?

Secondo uno studio dell'Università della Georgia la risposta è no: questo tipo di cibo è infatti ricco di zuccheri, che favoriscono processi di infiammazione cerebrale, disturbi del metabolismo, diabete. Inoltre richiamano insulina in circolo, portando al riacutizzarsi dell'appetito

3 di 5
Gli alimenti light fanno veramente dimagrire? Thinkstock

I cibi light (detti anche low fat) sono quelli che hanno pochi grassi e  un basso contenuto calorico e, per questi motivi, spesso vengono pubblicizzati come perfetti per le diete ipocaloriche e per un efficace controllo del peso; ma sarà davvero così?

Secondo uno studio dell’Università della Georgia, condotto da Krzysztof Czaja e recentemente pubblicato su Physiology & Behavior, non soltanto la loro azione dimagrante non sarebbe affatto provata ma, essendo anche alimenti ad alto contenuto di zuccheri, potrebbero avere l’effetto opposto: far ingrassare e, persino, favorire processi di infiammazione cerebrale e l’insorgenza di disturbi al metabolismo.

Czaja è giunto a questa conclusione mediante un esperimento su alcuni topolini di laboratorio divisi in due gruppi: il gruppo A è stato alimentato con cibi light, al gruppo B è stata fatta seguire invece una dieta normale e bilanciata. Successivamente ai topi B è stata somministrata una quantità di lipidi superiore a quella presenta negli alimenti light di cui si nutrivano i topolini A. Al termine dell’esperimento si è notato che il gruppo A aveva comunque accumulato la stessa quantità di grasso corporeo del gruppo B, pur avendo consumato la metà delle calorie.

Dunque pare davvero che i cibi dietetici non possiedano le qualità decantate ma che, piuttosto, possa mettere a rischio la salute dell’organismo: gli zuccheri, di cui gli alimenti light sono ricchi, non solo generano i problemi già citati e favoriscono l’insorgenza del diabete, ma richiamano velocemente l’insulina in circolo che elimina rapidamente il glucosio ematico; ciò favorisce un riacutizzarsi dello stimolo della fame e dunque porta a mangiare di più.

L’alternativa sana è, come sempre, una dieta equilibrata; che possieda carboidrati complessi e non gli zuccheri semplici dei sedicenti alimenti dietetici e, per questo, generi una maggiore sensazione di sazietà evitando di ingerire una quantità di cibo eccessiva.

Pubblicato il: 05-05-2017
Di:
FONTE : Università della Georgia, Physiology and Behavior

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.