Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Forma fisica Arriva la 10 cappa di Monza

Tutti di corsa nel parco

Che correre faccia bene non si discute. Non fa nemmeno più notizia. Meglio però ribadirlo. E aggiungere che basta correre poco per volta, anche solo 10k, per fare bene a se stessi. Non per forza bisogna diventare maratoneti da lunghe distanze per ottenere i grandi benefici della più classica delle attività fisiche. Bastano insomma anche 10 chilometri ben fatti per festeggiare dieci anni di corsa a Monza!

Tutti di  corsa nel parco pixabay

Torna la 10K di Monza che festeggia il suo decimo compleanno: il 14 maggio 2017 centinaia di runners e joggers sullo stesso percorso nel centro di Monza. Compie così 10 anni la 10K Liberi di Correre che ha visto  volare via come il vento i passi dei tanti vincitori tra i quali gli azzurri e olimpici Migidio Bourifa, Lucilla Andreucci, Danilo Goffi, Elena Romagnolo e Ivana Iozzia.

Quest’anno l’evento organizzato dall’instancabile Andrea Alzati trova un motivo in più per unire maggiormente il popolo degli agonisti con quello degli appassionati della corsa: li fa correre tutti insieme, in un’unica data, domenica 14 maggio 2017, al via sia runners che joggers per sfilare sullo storico percorso tracciato interamente nel cuore di Monza. Un itinerario che da sempre coltiva la passione di chi fa sport nel parco.

Sarà una mattinata intensa per la splendida città, sarà una vera festa del running con il via alla gara agonistica Chrono Fidal sulla distanza di 10 Km alle ore 9,30 e la partenza della gara Popular aperta a tutti, con un percorso di 5 o 10 Km a ritmo libero, alle ore 10,30 circa.

Protagonisti dell’ultima edizione sono stati il marocchino Lahcen Mokraji maratoneta della SS Atletica Desio e Claudia Gelsomino dell’Atletica Palzola mentre il record della manifestazione sul percorso sempre tecnico ma suggestivo, appartiene ad Ahmed Nasef dell’Atletica Ponzano con 30’43» (2015) e all’azzurra Elena Romagnolo del CS Esercito con 34’08» (2012).

Tutte le informazioni sulla manifestazione sono qui a questo link www.diecikappa.it  per restare aggiornati sulle novità e sulle iniziative che accompagneranno il countdown fino al via.
 

Alla 10K Chrono agonistica correranno circa 800 top athletes, insieme con gli amatori - master di ogni età (la maggior parte sono 40-50enni).  La categoria Popular amatoriale  potrebbe radunare anche 1400 runners  fra bambini, ragazzi e mamme ma ci sono sempre anche tanti nonni al via.

Perché questa festa dedicata alla corsa? Perché fa bene. Rispondono tutti. Lo sostiene da sempre anche Frédéric Peroni Ranchet, che è un medico chirurgo, specialista in medicina dello sport, uno che  ha fatto dell'attività fisica un credo e non solo teorico. 

Direttore sanitario dell’Ambulatorio di Medicina dello Sport dell’Istituto Padre Monti di Saronno, Peroni è anche direttore del Dipartimento di Medicina dello Sport presso la Klinik Gut di St. Moritz in Svizzera ma la sua professione - al contrario di quanto accade normalmente all'interno di una carriera - lo ha portato a praticare sci e atletica leggera (Pro Sesto) a livello agonistico e continua a gareggiare nella categoria master (M50) nella quale è campione mondiale e primatista italiano nei 400 ostacoli.

È naturalmente uno dei grandi sostenitori della corsa, del correre è bello e ci spiega che: «I benefici della corsa coinvolgono gli apparati respiratorio, scheletrico, cardiovascolare, gastrointestinale ma hanno anche effetti positivi sull’umore, sul benessere psicologico, sull’ansia, sulle funzioni intellettuali e anche sulle capacità professionali».

Come diceva Aristotele (384-322 a.c.):  «L’uomo si ammala perché non si cura dell’esercizio».

Pubblicato il: 26-04-2017
Di:
FONTE : Redazione

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.