Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Amianto killer: 120mila vittime l'anno

Dal 1992 l'estrazione e la lavorazione di questa sostanza è stata vietata per legge, eppure in Sardegna è stato inconsapevolmente utilizzato ed esportato fino a pochi mesi fa

2.75 di 5
Amianto killer: 120mila vittime l'anno Thinkstock

Nei bagni di una buona porzione dello Stivale sono finite ceramiche sanitarie piene zeppe di amianto. A scoprirlo è stato, per caso, un ispettore dell’Asl di Viterbo nel 2015 in occasione di controlli presso un’azienda di Civita Castellana (VT), che si occupa della produzione e della distribuzione della gran parte delle ceramiche sanitarie italiane (docce, water, bidet, vasche etc.) e di quelle di rivestimento (piastrelle). Infatti, nell’impasto per le ceramiche importato da Orani, in Sardegna, sono state trovate tracce della fibra killer.  Eppure in Italia è dal 1992, ovvero da 25 anni, che l’estrazione, la lavorazione e la commercializzazione dell’asbesto sono vietate per legge dal momento che studi scientifici hanno dimostrato che genera patologie respiratorie nonché tumori. Per questo è dunque necessario e obbligatorio procedere con la bonifica dei siti contaminati e con lo smaltimento di questo materiale ritenuto speciale, come ha sottolineato lo studio Sentieri che ha evidenziato, tra le altre cose, quali sono i siti di rilevanza nazionale che necessitano di essere sottoposti a riqualificazione.

L' amianto killer, secondo l’Ilo (l’agenzia del lavoro dell’Onu), miete 120mila vittime l’anno. Solo in provincia di Alessandria, a Casale Monferrato, hanno perso la vita 2191 persone fino al 2012 ed è stato avviato addirittura un processo (il cosiddetto processo di Torino) per stabilire le responsabilità di queste morti bianche. La maggior parte delle persone decedute in queste circostanze, infatti, ha sviluppato il mesotelioma pleurico, un tumore maligno e, soprattutto, inguaribile, provocato dal contatto continuativo e prolungato nel tempo con le fibre di asbesto. Questa sostanza ha risvolti negativi sulla salute nel momento in cui viene dispersa e inalata.

Pubblicato il: 30-03-2017
Di:
FONTE : epiprev

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.