Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Tutti gli effetti collaterali di una dieta sbilanciata

Le diete iperproteiche sono dannose per l'organismo

Malumore, aumento di peso, stitichezza, sete costante e alitosi: sono questi gli effetti collaterali di un eccesso di proteine secondo la nutrizionista Kaleigh McMordie, che ha pubblicato un articolo apparso di recente sul Reader's Digest

3.71 di 5
Le diete iperproteiche sono dannose per l'organismo Thinkstock

Proteine, ma anche grassi e carboidrati: il nostro organismo ha bisogno di ciascuna di queste sostanze. I carboidrati sono essenziali perché ci forniscono l’energia necessaria; mentre certi tipi di grassi, gli omega 3 in particolare, sono utili per il sistema cardiovascolare; così pure le proteine svolgono un ruolo fondamentale, giacché consentono di incamerare energia, costruire e i riparare i muscoli e a rafforzare le difese immunitarie.

Tuttavia, se assumiamo un eccesso di proteine mettiamo a rischio la nostra salute: potremmo, infatti, ingrassare o andare soggetti a sbalzi di umore. Dunque, in linea di principio, la nostra dieta deve presentare ciascun nutriente in quantità bilanciata; per ciò che concerne le proteine la dose raccomandata varia dai 50 ai 62 grammi al giorno.

A spiegare tutto ciò è la nutrizionista americana Kaleigh McMordie che, in un articolo apparso sul Reader's Digest, illustra i segnali che l’organismo invia allorché la nostra dieta presenta un eccesso di proteine:

•     Malumore. È uno dei primi indizi di una dieta eccessivamente proteica. In questo caso è necessario riequilibrare i nutrienti assumendo carboidrati, preferibilmente complessi come quelli presenti nella frutta, piuttosto che quelli di pasta o pizze

•     Aumento di peso. Chi vuole dimagrire velocemente spesso ritiene ottima l’idea di seguire una dieta proteica, purtroppo spesso si ottiene esattamente l'effetto opposto, ossia ingrassare: «questo accade soprattutto se si assumono troppe proteine animali o si bevono troppi frullati proteici - afferma McMordie - la carne ha spesso grassi e calorie extra e alcuni frullati proteici sono ricchi di zuccheri aggiunti, ciò può causare un aumento di peso». Per una dieta più bilanciata occorre, pertanto, includere soprattutto magre, cereali, frutta e verdura.

•     Stitichezza. Quando si assumono troppe proteine l'organismo ha difficoltà a digerire e l'intestino fatica. Nel caso, il suggerimento è di assumere almeno 25 grammi di fibre al giorno, da cibi come cereali integrali, verdura e frutta.

•     Sete. Ulteriore segnale che l’organismo sta assumendo troppe proteine è il costante desiderio di bere. La disidratazione è causata dallo smaltimento, da parte dei reni, di proteine in eccesso; questo provoca un bisogno frequente di urinare e, per chi ne è predisposto, la formazione di calcoli renali.

•     Alitosi. Mangiare troppa carne può provocare anche l’alito cattivo. «Quando il corpo è in riserva di carboidrati - conclude McMordie - usa il grasso come se fosse combustibile, producendo chetoni, che posso dare all'alito uno spiacevole odore di acetone».

Pubblicato il: 10-02-2017
Di:
FONTE : Reader's Digest

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.