Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Occorre sensibilizzare tutte le donne che ne soffrono

Disturbi alimentari: un problema non solo per le giovani

Secondo studi recenti anoressia e bulimia, pur essendo patologie che si manifestano maggiormente durante l'adolescenza, possono colpire anche donne non più giovanissime, soprattutto in seguito ad un evento particolarmente traumatico quale una delusione d'amore o un licenziamento

3.5 di 5
Disturbi alimentari: un problema non solo per le giovani Thinkstock

Disturbi alimentari quali bulimia e anoressia colpiscono anche le donne adulte, non soltanto le adolescenti. A testimoniarlo giunge ora un doppio studio condotto dall'University College di Londra e dalla Icahn School of Medicine di New York. Dal campione preso in esame dai ricercatori, circa 6 mila donne tra i 35 e i 50 anni di età, è emerso che un 15% ha sofferto di disturbi alimentari nel corso della giovinezza, mentre un 3,6% ha manifestato episodi relativi all’anoressia in età adulta.

Lo studio ha evidenziato come eventi scioccanti e particolarmente stressanti possano scatenare pesanti disturbi alimentari anche in donne non più giovanissime, cioè almeno sino a una cinquantina di anni d’età; in realtà la ricerca ha anche mostrato che il campo si restringe considerevolmente a coloro che sono geneticamente predisposte a questo tipo di disturbi. Oltre a ciò, è stato dimostrato che tra le donne che avevano vissuto un’infanzia d’affetto, il rischio di bulimia scendeva di addirittura il 20%; al contrario, tra coloro la cui età adolescenziale era stata segnata dalla perdita di un genitore (in particolar modo la madre), le possibilità di manifestare in età adulta disturbi alimentari cresceva considerevolmente.

Pubblicato il: 24-01-2017
Di:
FONTE : University College di Londra, Icahn School of Medicine di New York

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.