Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Marketplace della salute: opportunità per medici e pazienti

Una vetrina per tutti i dottori che scelgono la libera professione e una risorsa per chi vuole evitare liste d'attesa e lungaggini burocratiche: come funziona docplanner

4.4 di 5

Settembre assomiglia un po’ al Capodanno: tanta volontà di fare cose nuove, di cambiare in meglio quello che prima delle vacanze non piaceva affatto; l’autunno non di rado, porta a riflettere anche sul proprio stato di salute e induce la consapevolezza di  prendersi cura del proprio fisico e del proprio animo, per affrontare meglio i propri impegni lavorativi.

Se da una parte amici, parenti, conoscenti e mezzi di comunicazione ricordano continuamente l’importanza della prevenzione in campo oncologico, cardiovascolare, metabolico e via dicendo, anche attraverso l’istituzione di giornate della salute, come quello della fertilità della donna o della salute della tiroide, del cuore fino all’igiene delle mani dall’altra parte il cittadino comune spesso si scontra con la dura realtà delle liste d’attesa molto lunghe della sanità pubblica ed ecco che magari si vede slittare a un anno, anche un banale controllo oculistico.

Non c’è da stupirsi, quindi, che nella sanità così come già in molti altri settori, siano nati dei siti web dove i medici, al pari di altri professionisti, hanno la possibilità di mettersi in vetrina, spiegare in cosa sono specializzati e quali mali possono curare.  

Fra tutti quelli disponibili c’è anche Docplanner: «È  arrivato in Italia a dicembre del 2015, dalla casa madre con base a Varsavia:  ha scelto il mercato nostrano perché uno dei più interessanti dal punto di vista del numero di medici per abitante, uno ogni 200, e perché sempre di più il professionista ha bisogno di sveltire e semplificare le procedure di prenotazione delle visite e organizzazione della propria agenda» spiega il dottor  Luca Puccioni, Managing Director in Italia. Docplanner si propone come opportunità anche per i professionisti, magari da poco specializzati,  che non riescono a trovare un lavoro adeguato nella sanità pubblica e scelgono, dunque, la via della libera professione.

«Il marketplace diventa, in effetti,  un luogo dove gli specialisti, anche giovani e da poco specializzati, possono farsi conoscere dagli utenti e avere la stessa visibilità dei medici già affermati e con un’esperienza maggiore.  La geolocalizzazione, la specifica delle competenze e del curriculum accademico e i commenti lasciati da precedenti pazienti sono tutti elementi fondamentali per la scelta del professionista e aiutano a indirizzare la ricerca in modo semplice e completo» puntualizza  il dottor Puccioni

Chi ha bisogno di cure mediche dal proprio smartphone o dal computer può passare in rassegna i vari medici delle più disparate discipline, leggere i commenti lasciati su di lui dai pazienti che si sono avvalsi della sua professionalità,  cercarne uno vicino e prenotare la visita.

«Ad oggi i medici che hanno scelto Docplanner sono circa 1.200 e sono concentrati nelle città di Roma, Milano, Torino, Catania, Napoli, Bologna e Firenze; l’obiettivo è quello di arrivare a oltre 2.000 medici entro la fine dell’anno e includere altre città chiave fino a coprire tutto il territorio nazionale. Da maggio  è attivo sul sito Docplanner anche la sezione domande e risposte, dove l’utente può rivolgere qualsiasi tipo di quesito, inerente il proprio problema di salute, in modo da essere automaticamente indirizzato allo specialista più indicato per la sua problematica,  a seconda dell’area terapeutica e geografica» precisa ancora il dottor Puccioni.

D’altra parte nelle realtà più piccole della provincia italiana è così da sempre: serve un oculista? Un ginecologo? Più che rivolgersi al proprio medico di base, per informazioni, spesso si prenota la visita dal medico consigliato dal farmacista, dal barista, dal benzinaio, dal dirimpettaio perché ne ha parlato bene, ha detto che è stato disponibile, umano e ha risolto il problema o quanto meno ha saputo indirizzare verso una soluzione.  

«La specificità di Docplanner  oltre a quella di essere un vero e proprio marketplace  è il permettere all’utente di prenotare la visita trovando sempre il calendario del medico aggiornato in tempo reale,  e non solo inviando una richiesta di prenotazione, come accade con altri siti simili presenti in Italia. Il medico d’altra parte iscrivendosi su docplanner fruisce di un programma specifico per il proprio pc che gli permette di organizzare la propria agenda in maniera univoca e completa, senza sovrapposizione di orari o appuntamenti, poiché può avvalersi di un assistente dedicato in modo da poter   gestire, in maniera ottimale,  sia i pazienti già acquisiti che i nuovi» conclude il dottor Puccioni

Pubblicato il: 08-09-2016
Di:
FONTE : Redazione

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.