Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

L'importanza della prevenzione in ginecologia

Si stima che 3 donne su 4, a un certo punto della loro vita sviluppino un fibroma uterino, a volte asintomatici altre volte responsabili di forti sanguinamenti, dolore pelvico e infertilità

4 di 5
L'importanza della prevenzione in ginecologia Thinkstock

Il fibroma o mioma uterino è la patologia più comune della sfera genitale femminile: si stima che il disturbo affligga il 25% delle donne in età fertile; è spesso asintomatico, ma non di rado determina flussi mestruali molto abbondanti, con conseguente carenza di ferro di non poco conto, dolore pelvico e infertilità.

Recentemente si è tenuto il 38° corso di isteroscopia promosso da Arbor Vitae, il centro di Endoscopia Ginecologica istituito circa 20 anni fa dal dottor Ivan Mazzon che ha fatto il punto sulle tecniche più adatte di salvaguardia dell'utero. 

La presenza di miomi in caso di taglio cesareo può determinare l’insorgenza di complicanze al momento del parto.

La loro presenza, in ogni caso, determina sanguinamenti mensili decisamente superiori alla norma, per questo in passato molte donne sono state sottoposte a isterectomia per risolvere, in maniera radicale il  problema.

Oggi per fortuna, il ricorso all’isterectomia viene fatto solo dopo attente valutazioni, perché è un intervento definitivo che determina sterilità e ha un impatto psicologico tremendo per chi lo subisce.

La presenza dei miomi può essere accuratamente effettuata, avvalendosi  dell’isteroscopia, una tecnica mininvasiva endoscopica, che grazie a una telecamera ultra sofisticata collegata a uno strumento sottile (isteroscopio) riesce a scrutare in ogni angolo l’utero; lo stesso strumento può essere anche utilizzato come vero e proprio strumento operatorio per eliminare miomi, polipi, iperplasie e in alcuni casi, persino formazioni tumorali maligne.

L’isteroscopia è un esame di secondo livello: è il ginecologo che decide quando e se è il caso di avvalersi di tale tecnica; è importante, però, che i professionisti di questo settore siano adeguatamente formati ad utilizzarla

Pubblicato il: 27-06-2016
Di:
FONTE : Redazione - Comunicato Stampa

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.