Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Dieta Healthy tips per sopravvivere alle feste

Il dialogo mente-pancia aiuta a restare in forma

Gli organi si influenzano tra loro, determinando l'equilibrio del nostro organismo: in particolare se l'intestino invia segnali positivi al cervello, le nostre scelte alimentari saranno corrette. Un'esperta ci spiega perchè

3.5 di 5
Il dialogo mente-pancia aiuta a restare in forma Thinstock

L’avvicinarsi del Natale rappresenta per molti una minaccia per la linea, faticosamente conquistata a suon di allenamenti in palestra e rinunce a tavola, durante i mesi precedenti. Con l’arrivo delle feste si tende infatti a mangiare di più ed a sgarrare spesso, consumando alimenti ipercalorici e ricchi di grassi. A pagarne le conseguenze è soprattutto l’intestino che, già indebolito dalle sindromi virali tipiche della stagione invernale, è costretto ad un iper-lavoro a causa delle porzioni rinforzate.

«Quando l’equilibrio intestinale è compromesso, l’assorbimento degli alimenti non avviene in modo corretto ed è quindi più facile accumulare grasso indesiderato – afferma dottoressa Etta Finocchiaro, Specialista in Dietologia e Scienza dell’Alimentazione, Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza, Presidio Molinette (Torino) – C’è però un ulteriore fattore che influisce sull’equilibrio nutrizionale: il dialogo tra intestino e cervello. Se l’intestino non è infiammato manda segnali positivi al cervello, il quale a sua volta comunica con il nostro corpo, invitandolo a continuare a effettuare scelte alimentari corrette».

Continua la dottoressa: «Ogni individuo è ovviamente responsabile del proprio comportamento, ma quando si sta bene e si è efficienti, è inevitabile che si crei un’influenza positiva tra i nostri organi, instaurando un circolo virtuoso. Viceversa, l’eccessiva assunzione di dolci e cibo spazzatura, porta a un’alterazione dell’equilibrio e persino alla dipendenza dagli stessi».

Gli studi sul dialogo mente-intestino, o come viene chiamato tecnicamente asse gut-brain, sono in continua evoluzione e sicuramente porteranno a ulteriori novità, magari anche nel trattamento delle malattie metaboliche. Nel frattempo diventa importante seguire un’alimentazione sana per avviare quel dialogo invisibile tra pancia e testa che aiuta a restare in forma.

«Durante le feste naturalmente si mangia di più, ma se l’intestino arriva sano e ben difeso e la flora è rinforzata con i giusti probiotici si possono limitare i danni - conclude la specialista –  Così, anche sgarrando, non ingrassiamo troppo perché siamo frenati e predisposti a non esagerare, consapevoli nel nostro subconscio del fatto che un’alimentazione corretta ci aiuta a stare meglio».

La salute dell’intestino passa dall’equilibrio del Microbiota - il complesso ecosistema di microrganismi che abitano l’intestino dell’essere umano - influenzato sia da una corretta alimentazione, sia dall’assunzione di alcune categorie di probiotici, i quali fanno sì che il film protettivo della barriera intestinale resti intatto e funzioni a dovere. Non tutti i probiotici però sono uguali: numerosi studi in vitro e in vivo hanno dimostrato, ad esempio,la capacità di due ceppi, i Bifidobacterium longum BB536 e Lactobacillus rhamnosus HN001, di sopravvivere alle avverse condizioni gastrointestinali, di aderire alla mucosa intestinale e di interagire con l’ambiente intestinale. L’attività sinergica dei due probiotici, dimostrata in un studio appena pubblicato su Minerva Gastroenterologica, può determinare una migliore efficacia e una maggior durata benefica degli effetti della associazione.

Pubblicato il: 16-12-2015
Di:
FONTE : da una nota della dottoressa Etta Finocchiaro, Specialista in Dietologia e Scienza dell’Alimentazione, Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza, Presidio Molinette – Torino

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.