Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Cambiamenti ormonali nell'organismo

Sindrome pre-mestruale: ne soffre anche l'uomo

Secondo un recente sondaggio il 26% dei maschi una volta al mese sarebbe soggetto a sintomi del tutto simili a quelli femminili durante il cosiddetto PMS, come irritabilità, stanchezza e voglie

3.5 di 5
Sindrome pre-mestruale: ne soffre anche l'uomo Thinstock

È risaputo che in un determinato periodo del mese le donne siano maggiormente irritabili, di umore più lunatico, senza tante energie né pazienza: tale sintomatologia fa capolino ad una vera e propria condizione, la sindrome pre-mestruale o PMS, accompagnata anche da reazioni fisiche quali acne, cefalea, tensione mammaria e disturbi dell'appetito.

Sul tema, tuttavia, non c'è unità di vedute da parte della comunità scientifica: secondo alcuni studiosi si tratterebbe addirittura di pregiudizi oramai diffusamente accettati nella cultura occidentale ma questommodo di vedere le cose è così radicato nella nostra società che non solo i maschi lo usano anche per denigrare le donne in quel periodo del mese, ma le stesse donne sono convinte di soffrirne, nonostante alcuni esperti lo ritengano un luogo comune. Secondo altri sarebbe un'autentica reazione autoallergica dovuta all'eccessiva produzione di ormoni.

L'unico punto sul quale tutti si trovavano pienamente daccordo, fino ad oggi, era rappresentato dall' identità del target:  ovvero sui soggetti che questo tipo di sindrome colpiva, vale a dire le donne, dall'età della pubertà fino alla menopausa. Un sondaggio recente condotto dal sito internet vouchercloud.co.uk, riportato nella versione online del Daily Mail, ha completamente ribaltato questa prospettiva. Se gli uomini fino ad oggi si sono sentiti immuni da questa sorta di patologia, probabilmente dopo questa notizia dovranno ricredersi: la sindrome pre-mestruale sembra affliggere anche loro, tanto che il 26% degli intervistati ritiene che esista un periodo del mese in cui si sentono maggiormente depressi, irritabili, lunatici, affamati. Esattamente gli stessi sintomi fisici precedentemente attribuiti alla PMS.

Il cambio d'umore è tale che addirittura i due terzi delle donne intervistate non solo hanno confermato che la patologia effettivamente secondo loro esiste, ma che i loro partner ne soffrono: secondo il 20% di esse, l'intensità di tali manifestazioni sarebbe addirittura da ritenersi superiore. Per giungere a questa conclusione il sito internet ha intervistato 2412 persone, equamente distribuite tra uomini e donne, il cui unico parametro era che stessero assieme ad un partner da almeno 12 mesi: il risultato ha evidenziato come circa un quarto dei volontari pensasse di soffrire di sintomi simili alla sindrome pre-mestruale.

Al primo posto pare essere l'irritabilità col 56%, seguito dall'astenia con il 51%, e dalle voglie, col 47%. Citati anche appetito perenne, ansia e gonfiore, con percentuali che si attestano sul 43% per i primi due sintomi e sul 15% per il terzo. Addirittura il 12% degli intervistati ritiene di dimostrarsi più sensibile al proprio peso durante quel periodo del mese; il 5% di avere esperienza di crampi mestruali.

La maggior parte delle donne si è detta consapevole di questo problema: il 43% hanno affermato che si offrono di dare sostegno e supporto al proprio partner in difficoltà, il più delle volte tentando di tirar loro su il morale. Al contrario, tra quelle che invece hanno ammesso di non concedere alcun aiuto al proprio compagno in preda al PMS, vi sono coloro le quali pretendono che sia più uomo. Si tratta insomma di un sondaggio piuttosto sorprendente, che non stupisce il dottor Jed Diamond, autore del libro «The Irritable Male»: secondo l'esperto in questione la sindrome pre-mestruale maschile esiste, come riferito in un'intervista al Telegraph. Per citare le sue parole, «è sbagliato ritenere che le donne siano governate dagli ormoni e gli uomini dalla logica: esistono cambi ormonali anche nell'uomo, che si ripercuotono sui livelli di rabbia, ansia, energia e libido». 

Pubblicato il: 20-11-2015
Di:
FONTE : Vouchercloud, Daily Mail, Telegraph, The Irritable Male

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.