Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Speciale antibiotici

Antibiotici: usare con cura

Ecco lo slogan della Giornata Mondiale degli Antibiotici. La ECDC promuove una campagna di sensibilizzazione sulla resistenza. L'impiego cresce del 40% in 20 anni. Se ne abusa soprattutto per curare l'acne

3.5 di 5
Antibiotici: usare con cura Pixabay

Sapevate che il 40% degli europei crede erroneamente che gli antibiotici siano efficaci per curare raffreddore e influenza? Secondo un’indagine condotta dall'European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) questi dati ci devono fare riflettere e bisogna immediatamente correre ai ripari. L'ECDC riporta l’attenzione su un numero sempre maggiore di pazienti che abusano di antibiotici e presentano antibiotico-resistenza:  più 40% negli ultimi 20 anni è una percentuale in crescita molto significativa. Il numero è in aumento e la resistenza agli antibiotici rappresenta una delle minacce più temibili per la salute pubblica; da qui la necessità di sensibilizzare circa l’uso prudente degli antibiotici.

Di antibiotico-resistenza si è parlato anche all’Acne&Rosacea Days, svoltosi a Milano il 6 e il 7 novembre. Se infatti la prudenza è sempre raccomandata, diventa un obbligo se le terapie sono indirizzate ai ragazzi, che come è noto sono i soggetti maggiormente affetti da acne e nei quali non raramente si riscontra un impiego inappropriato di antibiotici. «Recentemente anche l’American Academy of Dermatology ha sottolineato come impiegare gli antibiotici con cautela e solo nelle forme più gravi della patologia, -spiega Stefano Veraldi, direttore della Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia dell’Università di Milano e organizzatore del Congresso Acne&Rosacea Days 2015. - Da evitare in particolare è l’uso concomitante di antibiotici orali e topici, specialmente per le terapie croniche».

Si chiama Propionibacterium acnes ed è il batterio coinvolto nella patogenesi dell’acne che spesso sviluppa una resistenza crociata ai due antibiotici topici maggiormente impiegati per il trattamento di questa patologia: l’eritromicina e la clindamicina. Il fenomeno interessa un numero non esiguo di pazienti in Italia. Spiega l'esperto: «L’acne è una patologia che interessa in particolar modo gli adolescenti con una prevalenza del 70-80%. Pazienti con cui spesso è difficile mantenere una corretta aderenza alla terapia e che ricorrono agli antibiotici senza controllo medico».

L’uso prudente degli antibiotici, è stato ricordato dallo European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) in occasione della Giornata Mondiale, può contribuire a fermare l’insorgenza dei batteri resistenti e ad aiutare a mantenere l’efficacia degli antibiotici perché possano essere utilizzati dalle generazioni future.

Pubblicato il: 17-11-2015
Di:
FONTE : Da una nota stampa diramata in occasione della Giornata Mondiale degli Antibiotici dall'ufficio stampa dell'Acne&Rosacea Days 2015 di Milano

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.