Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Tuttoscienza Studio scientifico

La BPCO si gestisce meglio usando l'intelligenza emotiva

Le persone che evidenziano un'intelligenza emotiva superiore ad altri pazienti mostrano di saper convivere in maniera meno faticosa con la loro patologia di base

3.5 di 5
La BPCO si gestisce meglio usando l'intelligenza emotiva Thinstock

L’intelligenza emotiva è una qualità che alcune persone evidenziano in maniera forte e innata: con questo termine si intende la capacità di riconoscere le proprie emozioni e gestirle, senza per questo lasciarsi sopraffare, significa sapersi auto controllare, significa sapersi relazionare positivamente con il prossimo e incoraggiare se stessi e gli altri nelle situazioni difficili.

Non tutti possono contare su un’intelligenza emotiva spiccata, ma esistono molte tecniche che possono svilupparla e rafforzarla.

Alla luce di questa riflessione risulta molto interessante uno studio pubblicato sulla rivista Annals of the American Thoracic Society che ha dimostrato come essere dotati di intelligenza emotiva aiuta a gestire meglio il decorso della bronco pneumopatia cronico ostruttiva (BPCO).

Gli autori dello studio hanno reclutato 310 pazienti affetti da BPCO da moderata a grave che si sono impegnati a rispondere a tutta una serie di questionari volti ad accertarne il grado di BPCO e la loro qualità di vita.

I pazienti dotati della più spiccata intelligenza emotiva, anche tenendo conto dei fattori che aggravano la BPCO, quali l’età, il grado di ostruzione bronchiale e la mancanza di respiro hanno rivelato di poter contare su una migliore qualità della vita perché affrontavano meglio difficoltà come la dispnea, la fatica e le emozioni negative. 

Pubblicato il: 10-11-2015
Di:
FONTE : HealthDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.