Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Un'attività a costo zero, che tutti possono praticare

Per tenersi in forma meglio camminare

Uno studio della London School of Economics ha evidenziato come chi ha mantenuto l'abitudine di passeggiare almeno mezz'ora al giorno presenta un girovita più sottile e un indice di massa corporea più basso di chi ha frequentato piscine o palestre. Benefici addirittura maggiori rispetto alla dieta

4 di 5
Per tenersi in forma meglio camminare Thinstock

L'importanza di un'attività fisica regolare è sancita praticamente da ogni esperto, ogni ricerca scientifica, ogni dottore che si rispetti: un po' per mantenere il peso forma ed evitare lo spauracchio del diventare sovrappeso, a causa di tutti gli inconvenienti a livello di salute che comporta, un po' per conservare la salute del proprio sistema cardiocircolatorio, visto che l'infarto del miocardio rimane comunque la prima causa di decesso nel mondo. Tuttavia, quando si parla appunto di sport, è spesso difficile decidere cosa praticare per restare in forma: al di là delle naturali propensioni personali, esistono tante variabili che vanno ad influenzare la scelta della disciplina, come il costo che prevede in termini di abbonamenti, il materiale da comprare, il divertimento che suscita, i benefici che comporta.

Che decidiate di organizzare due partite di calcetto a settimana con gli amici, o qualche vasca in piscina, o lunghe sessioni di cyclette, pesi e addominali in una palestra, sappiate che esiste un'attività fisica che viene sovente sottovalutata, è ad impatto zero, chiunque la può svolgere in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, e probabilmente comporta benefici addirittura superiori a tutte le altre: ed è camminare. Uno studio dei ricercatori della prestigiosa London School of Economics, infatti, è andato ad indagare gli effetti di mezz'ora di camminata giornaliera a passo piuttosto svelto al giorno su persone che hanno svolto questa attività fra il 1999 e il 2012, andando a scoprire come siano più in forma rispetto a chi ha speso tempo, energie e soldi tra personal trainers e stile libero.

In particolare, a beneficiare delle passeggiate sarebbero le donne e gli over 50, che presentano un girovita più sottile e un indice di massa corporea più basso rispetto a chi si è dedicato a piscina e palestra. Il principale motivo, secondo gli esperti britannici, può risiedere nel fatto che un'attività regolare e senza strappi viene assorbita meglio dal nostro fisico: inoltre, quando si cammina, è difficile «barare». Infatti, sarebbe sufficiente controllare, a fine sessione, di avere il viso arrossato e il fiato corto: mentre invece, chi pratica sport, a volte può farlo a ritmo più blando, andando a concentrarsi maggiormente sul risultato di una partita rispetto ai benefici che la disciplina deve andare a produrre sull'organismo. Insomma, secondo gli studiosi che hanno condotto la sperimentazione, i benefici della camminata veloce sarebbero tali da sopravanzare addirittura quelli di un'alimentazione corretta e di una dieta stretta. Dunque, lasciate a casa le automobili e perdete di buon grado l'autobus per andare al lavoro: il vostro fisico vi ringrazierà.

Pubblicato il: 06-11-2015
Di:
FONTE : London School of Economics

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.