Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Noprofit CBM Italia

Un piccolo gesto per donare la vista ai bimbi sfortunati

La campagna "Apriamo gli occhi" è promossa da CBM Italia Onlus per porre rimedio alla cecità evitabile nei Paesi più poveri del Mondo

3.5 di 5
Un piccolo gesto per donare la vista ai bimbi sfortunati CBM Onlus

È partita lo scorso 8 ottobre, in occasione della XVI Giornata Mondiale della Vista, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi Apriamo gli occhi organizzata da CBM Italia Onlus.

CBM Italia, Organizzazione Non Governativa la cui finalità è sconfiggere le forme evitabili di cecità e di disabilità fisica e mentale nei Paesi in Via di Sviluppo, grazie a questa campagna intende raggiungere 13.000 persone e intervenire con 7.000 operazioni chirurgiche e 6.000 paia di occhiali da vista. «Si tratta di una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi nata cinque anni fa in occasione del Mese della Vista (ottobre) con l’obiettivo di attirare l’attenzione sulla cecità evitabile, soprattutto nei bambini dei Paesi in Via di Sviluppo - spiega Massimo Maggio, direttore di CBM Italia -. Troppo spesso, infatti, si dimentica che in questi Paesi mancano servizi oculistici di qualità, per cui operazioni semplici come curare una cataratta o acquistare un paio di occhiali da vista sono una rarità. Eppure noi, qui e adesso, con poco possiamo fare tanto: è questa l’idea alla base della nostra campagna, donare un sms con il quale restituire la vista e un futuro a milioni di bambini a rischio di cecità».

Ad oggi la diffusione della cecità infantile prosegue ad un ritmo impressionante: ogni minuto un bambino diventa cieco, anche se, spesso, basterebbe una diagnosi precoce a curarlo. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, nel 40 per cento dei casi le cause che determinano la cecità infantile sono curabili con interventi mirati. Se non si interviene tempestivamente, invece, il 60 per cento dei bambini che diventano ciechi muore entro 1 anno da quando ha perso la vista.

E proprio per aiutare CBM a cambiare le cose in quindici Paesi tra Africa, America Latina e Asia, attraverso 19 ospedali e cliniche oculistiche mobili, fino al 24 ottobre sarà possibile, grazie alla campagna Apriamo gli occhi, donare 2 euro tramite sms solidale o rete fissa (numero 45506). I medici di CBM potranno così realizzare operazioni oculistiche per i bambini delle famiglie più povere, allestire cliniche mobili e attività di screening per seguire i bambini che non hanno la possibilità di raggiungere gli ospedali. Inoltre, grazie ai fondi raccolti dalla campagna saranno distribuiti occhiali per bambini.

«Come CBM interveniamo laddove c’è bisogno attraverso una strategia chiamata riabilitazione su base comunitaria: al centro c’è la persona, in particolare il bambino, che viene individuato nella sua comunità e accompagnato passo lungo il percorso che lo porterà all’operazione oculistica e quindi alla guarigione. I nostri operatori sul campo si spingono nei villaggi più remoti per trovare questi bambini, parlano con i loro genitori e i rappresentanti della comunità, li seguono nel percorso della cura e della riabilitazione. Io stesso ho potuto assistere al lavoro straordinario delle cliniche mobili nell’ultima missione di CBM in Kenya, a luglio scorso, dove i pazienti in fila per essere visitati erano fino a 400 al giorno» - conclude il direttore Maggio.

Pubblicato il: 14-10-2015
Di:
FONTE : Dall'ufficio stampa di CBM Italia Onlus, intervista a Massimo Maggio

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.