Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Forma fisica Home-fitness

In forma con la fitball

Aiuta a recuperare elasticità e flessibilità, è perfetta per tonificare il corpo senza sottoporlo a grossi sovraccarichi, ed è molto apprezzata da chi pratica home-fitness. Impariamo insieme a conoscere questo attrezzo e ad utilizzarlo al meglio grazie ai consigli di un esperto

3.5 di 5
In forma con la fitball Thinstock

Oggi più che mai, poter effettuare un allenamento completo utilizzando un unico attrezzo, per di più senza bisogno di grandi spazi e senza spendere cifre stratosferiche, è il sogno di molti. Il tempo libero, da dedicare a se stessi, è generalmente poco, e spesso si finisce per rinunciare all’attività fisica perché raggiungere la palestra è scomodo, sottrae tempo al lavoro ed ai mille impegni della vita quotidiana.

Tra gli strumenti utili, economici e efficaci per riuscire nell’intento di allenarsi al meglio, anche a casa, troviamo la fitball: una palla di gomma, molto simile a quella utilizzata negli anni ’70 dai bambini per giocare, apparsa per la prima volta nei club e nelle palestre americane intorno ai primi anni ’90.  Altro non è che una semplice palla in pvc ripiena d’aria, dal diametro e dalla circonferenza variabile compresa tra i 55 e i 75 cm. Questo attrezzo così semplice, se utilizzato nel modo corretto, permette di attivare costantemente i recettori propriocettivi dell'organismo, innescando tutte le contrazioni muscolari necessarie e utili a mantenere l’equilibrio, con inevitabili risvolti positivi su linea e forma fisica. Per imparare ad utilizzarla al meglio abbiamo chiesto aiuto a Nicole Toscano, personal trainer ed osteopata di Milano.

Ciao Nicole, puoi suggerirci qualche esercizio per effettuare un training completo con la fitball?

Certo! Questo strumento è perfetto per costruire un allenamento globale di tutto il corpo. Ecco tre esempi di esercizi:

Gambe e glutei: palla al muro, schiena completamente in appoggio sulla palla. Partendo dalla posizione eretta, piegare le gambe fino a formare un angolo retto, poi risalire. Inspirare quando si scende, espirare quando si sale. Effettuare 2 serie da 10/15 ripetizioni.

Addominali: supino (pancia in su), schiena (parte lombare) in appoggio sulla palla, piedi a terra e gambe leggermente divaricate. Mani dietro la nuca. Sollevare il busto verso l'alto, tenendo la testa appoggiata alle mani e lo sguardo rivolto verso l'alto (come per eseguire un crunch). Non portare il collo in avanti. Espirare in salita, inspirare in discesa. Effettuare 2 serie da 20 ripetizioni.

Petto e braccia: prono (pancia in giù), piedi sulla palla, mani a terra alla stessa larghezza delle spalle. Piegare le braccia portando il petto vicino a terra, poi risalire. Espirare in risalita, inspirare in discesa. Effettuare due 2 serie da 10/12 ripetizioni.

Abbiamo detto che si tratta di uno strumento che allena in generale anche propriocettività ed equilibrio. Esistono degli esercizi specifici per questo scopo?

Assolutamente sì. Ve ne segnalo un paio:

Stabilità della spalla: prono (pancia in giù), mani appoggiate sulla palla (alla larghezza delle spalle), braccia distese, peso del corpo distribuito sopra le mani. Piedi puntati a terra, gambe tese, schiena e bacino allineati. Tenere la posizione 20/30 secondi respirando tranquillamente. Contrarre contemporaneamente addominali e glutei durante tenuta. Ripetere 2/3 volte.

Stabilità del bacino: Posizione supino (pancia in su) a terra, talloni appoggiati sulla palla, ginocchia piegate, palla molto vicina ai glutei. Sollevare bacino da terra il più possibile, allineandolo con la schiena. Mantenere la posizione 20/30 secondi respirando tranquillamente. Contrarre forte i glutei. Ripetere 2/3 volte.

C'è addirittura chi consiglia di utilizzare la fitball al posto della sedia in ufficio. Cosa ne pensi?

Concordo, poiché questo attrezzo permette di mantenere la curva naturale della bassa schiena (lordosi) evitando carichi ulteriori sulla colonna, dovuti alla posizione seduta prolungata.

Pubblicato il: 14-10-2015
Di:
FONTE : da un'intervista a Nicole Toscano, personal trainer ed osteopata di Milano

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.