Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Noprofit Expo 2015

In the Name of Africa: l'evento simbolo della fame nel mondo

CEFA Onlus, il 10 ottobre, organizza in Piazza Duomo a Milano uno degli eventi di Pixel Art urbana più grande del Mondo per sostenere i contadini più poveri del Mozambico

3.6 di 5
In the Name of Africa: l'evento simbolo della fame nel mondo CEFA Onlus

Apparecchiare piazza Duomo a Milano con diecimila piatti vuoti bianchi e blu, che simboleggiano la fame nel Mondo. È questa l’idea di CEFA Onlus (Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura), ONG che da oltre 40 anni lavora per le comunità rurali povere del mondo, in particolare in Africa e America Latina, aiutandole a costruire un’economia territoriale sostenibile.

Si tratta dell’evento di Pixel Art urbana In the Name of Africa patrocinato dai Comuni di Bologna, Genova, Torino, Milano e da Expo Milano 2015, che si terrà nella città meneghina il prossimo sabato 10 ottobre dalle ore 09.00. I piatti formeranno l'Albero della Vita, simbolo di Expo e della volontà di Nutrire il Pianeta e successivamente l'Africa, simbolo della Fame.

Con l'aiuto di famiglie, bambini, scuole, volontari, scout e passanti, i piatti bianchi, che insieme formano il continente africano, saranno riempiti con spighe e palloncini gialli tenuti a terra da sacchetti di grano. L'evento nasce con lo scopo di unire, in nome dell'Africa, Milano, città di Expo, Bologna, città del cibo, Genova, città del mare, Torino, città del design e molte altre terre e tanti uomini e donne. Ogni persona sarà invitata, riempendo un piatto vuoto, a dare il proprio contributo per vincere la fame. Man mano che i piatti verranno riempiti, comparirà il disegno di un campo di grano, con papaveri e fili d'erba, simbolo della vittoria sulla fame.

Il ricavato della giornata sosterrà i contadini più poveri del Mozambico, nel distretto di Caia, nella Provincia di Sofala, un Paese che fatica a rinascere soprattutto a causa dei danni provocati dalla lunga guerra civile. «Il Mozambico è un paese dalle enormi potenzialità, dove il miglioramento dell'orticoltura e della produzione di sesamo, oltre a sviluppare il settore dell’apicoltura e la commercializzazione dei prodotti agricoli, potrà fare davvero la differenza - spiega Patrizia Farolini, presidente di CEFA Onlus -.Si tratta di uno dei paesi più sottosviluppati al mondo, con oltre il 50 per cento della popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà. Senza contare che il Mozambico continua ad essere il caso più esemplare di «donor doll», (bambola dei donatori), cioè un Paese che vive quasi esclusivamente grazie alle donazioni internazionali».

L’evento nasce dall’idea di celebrare la giornata mondiale dell’Alimentazione che si festeggia, sin dal 1981, verso la metà di ottobre. Per molto tempo è stata una giornata celebrata solo dalla FAO, organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. «Noi di CEFA l’abbiamo voluta trasformare in un evento popolare, che partisse dal basso e che coinvolgesse tutti, perché tutti possano partecipare in modo attivo a sconfiggere la fame e sentirsi utili in tal senso - continua la presidente -. La possibilità di usufruire di un luogo così bello come piazza Duomo a Milano, al centro del mondo in questi mesi di Expo, nasce dal fatto che CEFA, con Africa Milk Project, ha vinto il concorso internazionale delle Best Practices di Expo. In dettaglio, siamo arrivati primi nella categoria: "Sviluppo sostenibile nelle piccole comunità rurali in aree marginali" e per questo motivo siamo un evento fuori Expo, con il patrocinio dell’esposizione».

Il 10 ottobre prossimo sarà anche la giornata di apertura della settimana organizzata da Expo per celebrare la Giornata Mondiale dell'Alimentazione e coinciderà con l'incontro che il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, avrà con tutti i comuni del mondo per sottoscrivere la carta per il diritto al cibo, la sicurezza alimentare e la lotta allo spreco. 

Pubblicato il: 07-10-2015
Di:
FONTE : Dall'ufficio stampa di CEFA Onlus, intervista a Patrizia Farolini

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.