Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Tuttoscienza Studio scientifico

Il perdono aiuta a non deprimersi

Le signore anziane che riescono a perdonare anche se sanno di non poter essere perdonate sono meno soggette alla depressione rispetto agli uomini

3.5 di 5
Il perdono aiuta a non deprimersi Thinstock

Quando si arriva ad una certa età, si inizia a riflettere sulla propria esistenza: quando ci sente in colpa o ci si accusa di qualcosa è anche importante saper perdonare se stessi e anche chi ha fatto eventualmente del male, perché il sentimento del perdono può allontanare lo spettro della depressione, almeno nelle donne.

A sostenere questa tesi uno studio condotto presso l’università del Missouri e pubblicato sulla rivista Aging & Mental Health.

Gli autori del lavoro di ricerca hanno intervistato circa 1000 adulti americani di età uguale o superiore ai 67 anni: le domande rivolte si sono concentrate sulla salute fisica e mentale di queste persone oltre che sul loro credo religioso.

Lo studio ha evidenziato come le donne anziane capaci di perdonare anche se non si sentivano perdonate per le loro azioni dagli altri erano meno propense alla depressione, mentre gli uomini anche se in grado di provare sentimenti di perdono, se si sentivano non perdonati per le loro azioni, si sono mostrati più tendenti alla depressione.

Per le donne, in pratica, il saper perdonare ed essere quindi in grado di provare sentimenti come l’altruismo e la compassione le aiuta a non deprimersi, mentre questo non basta agli uomini per fare altrettanto.

Lo studio suggerisce quindi, che le terapie di supporto per la depressione devono essere intentate diversamente per gli uomini e le donne anziane. 

Pubblicato il: 09-09-2015
Di:
FONTE : HealthDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.