Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Tuttoscienza Studio scientifico

Gli antinfiammatori e il rischio di cancro colon rettale

Uno studio americano ha evidenziato come l'assunzione regolare di piccole dosi di antinfiammatori, sul lungo periodo, abbassa il rischio di sviluppare questo tipo di tumore.

3.5 di 5
Gli antinfiammatori  e il rischio di cancro colon rettale Thinstock

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine assumere regolarmente basse dosi di aspirina o altri farmaci antinfiammatori non steroidei abbassa, sul lungo periodo, il rischio di sviluppare un cancro colon-rettale.

Gli autori dello studio sono arrivati a queste conclusioni dopo aver analizzato i dati, provenienti da un database danese, relativo a 10280 pazienti a cui è stato diagnosticato un cancro colon rettale fra il 1994 e il 2011; tali pazienti avevano un’età compresa fra 30 e 85 anni.

I loro dati sono stati confrontati con quelli di 102800 pazienti senza cancro: l’uso regolare di aspirina o di altri farmaci antinfiammatori non steroidei, sul lungo termine, ha ridotto la possibilità che i pazienti senza cancro sviluppassero un cancro colon rettale: l’assunzione tutti i giorni per 5 anni o più di aspirina alla dose di 75-150 mg\die ha ridotto la probabilità di sviluppare questo tipo di cancro del 27% in uomini e donne.

Un effetto protettivo ancora più spiccato è stato visto per l’assunzione regolare di bassi dosaggi di ibuprofene. 

Pubblicato il: 27-08-2015
Di:
FONTE : HealthDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.