Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Forma fisica Informazione scientifica

Un convegno per affrontare al meglio la fatica in alta quota

Nei giorni 28 e 29 agosto si terrà a Courmayeur, nella splendida cornice del Monte bianco, la manifestazione culturale e scientifica Nutrisport di Montagna, che approfondirà il rapporto tra alimentazione, nutrizione ed endurance

3.5 di 5
Un convegno per affrontare al meglio la fatica in alta quota Thinstock

Allenatori, medici, nutrizionisti ed esperti del settore salute sottolineano di continuo quanto la qualità della performance sportiva vada di pari passo con una corretta alimentazione e integrazione. Ed è proprio per approfondire il rapporto tra questi elementi, in riferimento agli sport di montagna, che la Delegazione dell’Ordine Nazionale dei Biologi del Piemonte e Valle d’Aosta ha organizzato, con il patrocinio dell'Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali, di EXPO-VDA, di SINSEB e ISSN, e con il supporto scientifico ed organizzativo di Imbio ed Imgep, l’evento dal titolo Nutrisport di Montagna, alla sua prima edizione, in programma nei giorni 28 e 29 agosto a Courmayer, presso il Centro Congressi.

Il convegno si terrà in concomitanza con l’Ultra Trail du Mont Blanc, che richiamerà atleti professionisti e appassionati di tutto il mondo, e a pochi giorni dal via del Tor des Geants (il Giro dei Giganti), altro evento sportivo spettacolare e di primaria importanza nella sfera degli sport di montagna. 

Nella due giorni di incontri, relazioni e dibattiti si parlerà di quanto una sana e corretta alimentazione sia importante ai fini del risultato sportivo, di quanto incida nel ridurre incidenti muscolari, e dell’importanza di scegliere bene attrezzatura ed abbigliamento, elementi capaci di condizionare irrimediabilmente il risultato atletico.

Una sessione sarà dedicata agli aspetti nutrizionali in alta quota ed alle possibilità di intervento nutraceutico per migliorare la performance e scongiurare gli infortuni. Verranno trattati inoltre gli aspetti legati all’integrazione, evidenziando potenzialità e limiti, e saranno presentati anche i risultati di una sperimentazione eseguita su atleti dei precedenti TOR. Un approfondimento sarà dedicato all’idratazione, valutazione della massa grassa e massa magra, a quanto e come lo stato dell’intestino possa influenzare il risultato della gara, ed agli effetti legati alle intolleranze alimentari nello sportivo.

Sul palco si alterneranno numerosi relatori di fama internazionale come il professor Giuseppe Di Fede, direttore sanitario di Imbio ed Imgep, specialista in immunologia, nutrizione ed ipertermia oncologica, il professor Luca Gatteschi, medico della Nazionale Italiana di Calcio, il professor Fabrizio Angelini, responsabile servizio Nutrizione e Sport AS Roma e VR46 Academy, presidente SINSeB, responsabile Italia International Society of Sport Nutrition (ISSN), il professor Nicola Sponsiello, nutrizionista sportivo, responsabile scientifico SINSeB ed esperto europeo di idratazione nello sport, e il professor Michele Di Stefano, dirigente medico presso Fondazione IRCCS – Policlinico di Pavia, specialista in medicina interna, gastroenterologia ed endoscopia digestiva.

L'evento è accreditato ECM per biologi, dietisti, medici, farmacisti, psicologi, fisioterapisti, laureati in scienze motorie, tecnici di laboratorio, tecnici di radiologia, tecnici di riabilitazione, infermieri) e si concluderà  al Jardin de l’Ange, con la presentazione del libro sull’intolleranza al nichel di Tiziana Colombo.

Pubblicato il: 26-08-2015
Di:
FONTE : da una nota diffusa dall'Ordine Nazionale dei Biologi, delegazione Piemonte e Valle d'Aosta

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.