Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Tuttoscienza Studio scientifico

Farmaci per il diabete protettivi per il Parkinson?

Uno studio inglese ha evidenziato come alcuni ipoglicemizzanti orali sembrano prevenire l'insorgenza della malattia

3.17 di 5
Farmaci per il diabete protettivi per il Parkinson? Thinstock

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista PLoS Medicine una classe di farmaci utilizzati per il trattamento del diabete di tipo 2 sembrano svolgere un’azione protettiva verso lo sviluppo di Morbo di Parkinson.

Gli autori dello studio hanno analizzato i dati relativi a 44600 pazienti inglesi a partire dal 1999 (anno di introduzione in commercio dei glitazoni) fino al 2013; tali pazienti  hanno assunto, per tenere sotto controllo il loro diabete, farmaci appartenenti alla classe dei glitazoni.

Questi pazienti hanno evidenziato il 28% di probabilità in meno di sviluppare Parkinson, anche tenendo conto dei fattori di rischio per lo sviluppo della patologia quali il fumo di sigaretta o l’aver subito lesioni al cervello.

I ricercatori hanno anche visto che i pazienti che dal 1999 hanno utilizzato solo i glitazoni per tenere sotto controllo la glicemia sono i più protetti dal Parkinson, mentre i pazienti che hanno smesso di assumere i glitazoni e sono passati ad altri ipoglicemizzanti orali non godono più di alcun effetto protettivo nei confronti dello sviluppo della malattia. 

Pubblicato il: 23-07-2015
Di:
FONTE : HealyhDay News

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.