Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Noprofit Arte e no profit

L'arte in aiuto ai detenuti milanesi

Cinquanta artisti provenienti da tutto il mondo si sono esibiti a Milano per realizzare una serie di opere il cui ricavato, dopo l'asta che si terrà a settembre, andrà in aiuto ai detenuti delle tre carceri milanesi

4.57 di 5
L'arte in aiuto ai detenuti milanesi Redazione

Nutrizione, benessere psico-fisico e sostenibilità ambientale, è questo il titolo dell’iniziativa di solidarietà ideata da Arte in Arte, progetto frutto della collaboraziobe tra la Planet Life Economy Foundation e l’Associazione culturale Arte da mangiare di Milano. 

L'iniziativa, che gode del patrocino del Comune meneghino, ha coinvolto artisti provenienti da tutto il mondo esibitesi, lo scorso 20 e 21 giugno, nella realizzazione di una serie di opere in cinque diverse location di Milano. Le tele e le sculture realizzate presso lo Spazio Cruciani in Expo, lo Studio Design Break, la  Società Umanitaria, il Depuratore Nosedo e il Palazzo Ca' Venino, verranno ora messe all’asta e il ricavato devoluto in beneficienza al Consorzio Vialedeimille, il primo che mette insieme diverse cooperative operanti nel circuito penitenziario milanese.

In dettaglio, durante i due giorni dedicati all’arte, gli artisti hanno mostrato al pubblico le diverse fasi di realizzazione di un’opera, permettendo a tutti di comprendere il processo di concepimento e realizzazione. Tutte le attività sono state riprese e trasmesse in diretta sui diversi monitor presenti nelle sale e commentate in diretta da un critico del settore. «L’arte è l’elemento fondamentale della nostra civiltà e uno degli aspetti che sta alla base del nutrimento della nostra anima - spiega Paolo Ricotti, CEO di Arte in Arte -. Noi riteniamo, grazie a questo progetto, di poter dare un reale contributo alla consapevolezza della gente. Il nostro obiettivo era far emergere, grazie a un progetto di solidarietà, la vera anima degli artisti coinvolti, ma anche promuovere la loro abilità tecnica».

Due giorni all’insegna della produzione artistica, quindi, che ha visto circa 50 tra pittori e scultori, metà italiani e metà stranieri cimentarsi nella realizzazione di una serie di opere destinate a fare del bene verso i meno fortunati. Già nelle due giornate di lavoro, infatti, i visitatori hanno potuto esprimere delle offerte per l’acquisto dei lavori, anche se l'asta ufficiale partirà il prossimo settembre sul sito di Mecenate Aste e si concluderà a novembre.

«L’attività di Arte in Arte nasce poche settimane fa - spiega ancora Ricotti -. Il nostro scopo è promuovere i meriti e i valori della qualità artistica, del cibo e dell’artigianato italiano. In questo caso, abbiamo deciso di sponsorizzare dei giovani artisti emergenti e di vendere le loro opere per fare beneficienza. Ora, non ci resta che catalogare e fotografare gli operati e proporli al miglior offerente».

Tutto il ricavato andrà quindi al Consorzio Vialedeimille, organismo promosso e sostenuto dal Comune di Milano che mette insieme diverse cooperative operanti nelle tre carceri milanesi di Opera, San Vittore e Bollate. L’obiettivo del Consorzio, che ha iniziato la sua attività da poco più di una settimana, è accompagnare i detenuti nell'acquisizione di competenze professionali che possano favorire il loro inserimento nel mercato del lavoro così come promuovere e dare visibilità all’economia carceraria.

Da ora sino all'inizio della fase d'asta, le tele e le sculture prodotte da Artisti in Opera saranno ospitate presso le location dove sono state create. «Ci auguriamo che tutte le opere trovino un proprietario e che il ricavato basti per i progetti del Consorzio. Tuttavia, essendo il primo anno che organizziamo un’iniziativa di questo tipo, monitoreremo la situazione analizzando i bilanci e sorvegliando su eventuali usi impropri dei fondi donati» conclude Ricotti.

Pubblicato il: 24-06-2015
Di:
FONTE : Dall'ufficio stampa di Arte in Arte, intervista a Paolo Ricotti

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.