Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

L'asma infantile si cura in alta quota, a Misurina!

4 di 5
L'asma infantile si cura in alta quota, a Misurina! Thinstock

«Forse non tutti sanno che, in alta quota, l’assenza di inquinanti e allergeni nell’aria respirata determina una riduzione dell’infiammazione polmonare, consentendo un miglior controllo e una più sicura sospensione della terapia di fondo nel bambino asmatico o con respiro sibilante», esordisce il dottor Alfredo Boccaccino, direttore scientifico dell’Istituto Pio XII Onlus di Misurina, l’unico Centro clinico in tutta Europa specializzato nella terapia dell’asma infantile.

Sì perché in montagna, grazie ad una bassa umidità dell’ambiente che rende la vita difficile agli acari, e ad una minor densità dell’aria che riesce così a penetrare più facilmente nell’apparato respiratorio, è possibile non solo limitare significativamente l’assunzione di farmaci, ma addirittura ridurre in maniera efficace e duratura la sintomatologia dei bambini asmatici anche di difficile trattamento.

Secondo gli ultimi dati disponibili infatti, in Italia sarebbero ben 42.000 i bambini che, a causa di fattori innati (ovvero la predisposizione genetica) e ambientali (l’esposizione prolungata ad inquinamento e allergeni), soffrirebbero di una forma d’asma talmente grave da non consentire un adeguato controllo della tosse persistente e delle crisi ricorrenti.

Ma grazie alla 'magia' di Misurina, comprovata peraltro anche da diversi studi scientifici, un soggiorno di dodici settimane in alta quota permetterebbe già di dimezzare il dosaggio dei farmaci assunti quotidianamente dai piccoli pazienti, di sospendere il trattamento con steroidi nel 40% dei casi, ed infine di migliorare le condizioni di salute e la qualità di vita dei bambini asmatici.

Chiaramente la durata del soggiorno risulta essere differenziata sulla base del livello di gravità della forma asmatica individuale, inquadrata attraverso l’esecuzione di esami specialistici ed il lavoro congiunto di un equipe dall’approccio multidisciplinare.

In qualsiasi caso però, «una volta rientrato a casa, il bambino e la sua famiglia non sono lasciati a loro stessi – spiega il dottor Boccaccino – Oltre a ‘riconsegnare’ idealmente il piccolo paziente al suo medico curante, l’equipe di Misurina, grazie a una disponibilità telefonica 24 ore su 24 dello staff medico, ha infatti creato un monitoraggio domiciliare, una sorta di ‘cordone ombelicale’ al servizio della famiglia. È anche grazie a questo che in molti casi si riesce a ridurre la terapia, e in tutti si riesce comunque ad ottenere una riduzione degli accessi al pronto soccorso per crisi d’asma».   

La presa in carico del bambino attraverso le prestazioni ambulatoriali ed i ricoveri, entrambi convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale, poi, guarda talmente alla dimensione umana e sociale che ogni anno viene organizzato presso l'Istituto Pio XII, un Open Day finalizzato a riunire gli ex-pazienti (e a controllarne la funzione respiratoria), così da ricordare i momenti di serena convivialità trascorsi durante il soggiorno trascorso a Misurina.

«Sono soddisfatto, ce l’ho fatta contro ogni previsione: da Padova a Misurina in bici, 208 chilometri in giornata, senza usare il ventolin! – testimonia un ex-paziente, oggi diciassettenne, durante l’ultimo incontro svoltosi proprio nel corso della giornatadi ieri – Mi ricordo che, quando ero piccolo, la salute non mi era altrettanto amica, poiché ero spesso costretto a ricoveri ospedalieri in pediatria a Padova. Ora, a distanza di otto anni dal primo ricovero presso l’Istituto Pio XII, riesco ad apprezzare il beneficio della terapia climatica in modo completo: non solo non ho più episodi di asma da quasi due anni, ma posso permettermi anche un’attività fisica completa e soddisfacente senza rischiare di star male!».

A Misurina insomma si cura l’asma con la terapia in alta quota, ovvero respirando secondo natura!

Pubblicato il: 08-06-2015
Di:
FONTE : Istituto Pio XII Onlus

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.