Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Noprofit L'evento

Beneficenza a passi di danza

Il prossimo 9 giugno al teatro Arcimboldi di Milano, Eleonora Abbagnato e alcuni ballerini dell'Opéra de Paris e del New York City Ballet si esibiranno in un grande galà i cui ricavati serviranno per regalare la copertura wi-fi ai pazienti del Policlinico meneghino

3.5 di 5
Beneficenza a passi di danza Luana Borgognoni

Un grande galà di danza a scopo benefico voluto e organizzato da tre organizzazioni no profit che operano all'interno della Fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano: l’Associazione per il Bambino Nefropatico (ABN-Onlus), la Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini Dell'Acqua Onlus e la Fondazione per la Ricerca e la Terapia in Urologia (R.T.U Onlus).

La serata, che si terrà al Teatro degli Arcimboldi di Milano il prossimo martedì 9 giugno alle 21.00, vedrà tornare sulle scene milanesi Eleonora Abbagnato, prima étoile italiana dell’Opéra National de Paris, da poco nominata direttrice del Corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma.

L’alleanza tra queste tre associazioni nasce «da un appassionato confronto con alcuni medici del Policlinico che si adoperano quotidianamente per la cura dei pazienti e per la serenità dei loro famigliari - afferma Francesco Poschi  Meuron, presidente della Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini Dell'Acqua Onlus -. La nostra Fondazione ha organizzato un tavolo partecipato dalle tre Onlus, indetto in Casa Costanza, struttura di accoglienza per le mamme in difficoltà i cui bambini sono ricoverati nei reparti di neonatologia della Clinica Mangiagalli e dell'Ospedale De Marchi di Milano. Lo scopo era riuscire, per la prima volta nella storia del Policlinico, a collaborare sinergicamente per un progetto comune a favore dell'intera struttura».

Il programma artistico della serata, che gode del Patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano e del Comune di Milano, metterà in scena coreografie del repertorio classico interpretate da alcuni ballerini dell'Opéra National de Paris e del New York City Ballet. Il ricavato sarà devoluto al Policlinico di Milano per la realizzazione di una rete Wi-Fi diffusa in tutte le aree paziente dell'ospedale - degenze, day hospital e ambulatori - con accesso libero e gratuito. «Volevamo un grande evento, dal forte richiamo. Uno spettacolo unico che offrisse l'opportunità di trascorrere una serata nel segno della cultura compiendo, al tempo stesso, un gesto di solidarietà» - continua Poschi Meuron.

Per l’ospedale meneghino, tra i più antichi d’Italia, strutturato in 27 padiglioni, il Wi-Fi rappresenterà probabilmente un importante passo avanti non solo dal punto di vista tecnologico ma soprattutto nel delicato percorso di umanizzazione della struttura. Tra gli obiettivi principali, infatti, c'è il miglioramento della qualità del ricovero e la riduzione degli effetti dello stacco dalla vita al di fuori dall’ospedale. «Il ricovero, infatti, può provocare nel paziente una gravissima frattura rispetto alla vita di tutti i giorni, soprattutto in quelli più giovani e nelle loro famiglie. Nel nostro caso, in particolare, si tratta di mamme e bambini che spesso corrono il rischio di vivere un pericoloso isolamento psicologico. Per questo, - conclude il presidente - è di primaria importanza dare la possibilità a ciascun individuo di condividere le proprie esperienze con il mondo esterno. Senza dimenticare, infine, che una rete Wi-Fi diffusa in tutta la struttura è utile anche per una migliore organizzazione del lavoro degli operatori sanitari, con importanti vantaggi nella gestione dei dati della Cartella Clinica Elettronica».

Pubblicato il: 03-06-2015
Di:
FONTE : Dall'ufficio stampa dell'evento, intervista a Francesco Poschi Meuron

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.