Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Forma fisica Novità dalla Scienza

Meno tempo sulla sedia per proteggere il cuore

Secondo un recente studio, che verrà presentato a breve a San Diego, lo sport da solo non sarebbe sufficiente a salvaguardare la salute dell'organo più importante del nostro corpo. Scopriamo insieme tutti i dettagli

3.67 di 5
Meno tempo sulla sedia per proteggere il cuore Thinstock

Praticare attività fisica è sicuramente un buon modo per mantenersi in forma e migliorare tutti i parametri vitali, il cui equilibrio è alla base del nostro benessere. Anche il cuore ne trae beneficio, e a sostenerlo sono gli esperti del settore, ma secondo quanto emerso da un recente studio, che verrà presentato durante la 64ma Sessione Scientifica Annuale dell'American College of Cardiology, muoversi non cancellerebbe il rischio di calcificazione delle coronarie, un problema che può portare facilmente all’infarto. In particolare, le probabilità di accusare tale malattia salirebbero del 14% per ogni ora che si trascorre seduti.

La ricerca ha coinvolto oltre duemila adulti residenti a Dallas, ed è stata effettuata utilizzando un accelerometro, uno strumento che permette di registrare i movimenti di chi lo utilizza, minuto per minuto, per monitorare il livello di attività fisica, e una Tac per valutare la calcificazione delle coronarie. Nessuna associazione è stata rilevata tra i due parametri, mentre il tempo trascorso seduti aveva un’influenza importante su questo pericoloso indicatore della salute del cuore.

«É chiaro che fare attività fisica è importante per ridurre il rischio cardiovascolare e migliorare la forma fisica – ha sottolineato l'esperta del Medical College of Wisconsin, Jacquelyn Kulinski – ma questo studio suggerisce che ridurre il tempo durante il quale si sta seduti in una giornata, può rappresentare una strategia più nuova, complementare (in aggiunta all'esercizio) per aiutarci a ridurre il rischio cardiovascolare»

«É molto importante cercare di muoversi il più possibile nella vita quotidiana – ha proseguito la Kulinski  – per esempio, fare una passeggiata in pausa pranzo, camminare avanti e indietro mentre si parla al telefono, fare le scale anziché prendere l'ascensore e usare un pedometro per contare i passi mossi ogni giorno. E se fate un lavoro molto sedentario, non terminate la giornata arrivando a casa per sedervi per ore davanti al televisore».

Pubblicato il: 18-03-2015
Di:
FONTE : American College of Cardiology

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.