Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Le Aziende informano

Quando il dolore è proprio lì

Una soluzione sono i farmaci per uso topico come i cerotti antidolore

3.5 di 5
Quando il dolore è proprio lì comunicato stampa

Mal di schiena, dolori muscolari, artriti e artrosi sono alcune delle sintomatologie più frequenti che colpiscono oltre 20 milioni di italiani: un adulto su due. Si tratta di un dolore localizzato, ed è spontaneo pensare ad una soluzione che riesca ad agire proprio dove c’è il dolore.

I farmaci per uso locale (topico), in particolare i cerotti medicati antidolore, con oltre 5 milioni di confezioni vendute nel 2014 in Italia, risultano essere la prima scelta di chi vuole risolvere in fretta questo tipo di problema. La tendenza è confermata da diverse linee guida internazionali (come quelle della Eular-European League Against Rheumathism e ACR-American College of Rheumatology), oltre che dal Nice (National Institute for Health and Clinical Excellence) britannico, che sostengono l’impiego di questi presidi prima del ricorso ai farmaci per uso orale o agli oppioidi.

«Il dolore, cronico o occasionale, rappresenta il principale motivo di consulto del medico di medicina generale - spiega Claudio Cricelli, Presidente SIMG, Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie -. Nel trattamento delle forme più comuni di dolore si cerca di evitare al massimo il ricorso ai trattamenti sistemici ove esista una valida alternativa come i cerotti antalgici antiinfiammatori. Questi farmaci sono da preferire al trattamento per bocca: sono di semplice impiego, ben tollerati, ben controllati e comodi. Gli anti-infiammatori non steroidei (FANS), come il diclofenac, sono farmaci ampiamente utilizzati nella pratica clinica e vengono prescritti in diverse patologie per il trattamento del dolore data la loro comprovata efficacia. I cerotti medicati a base di diclofenac sono in grado di risolve tante situazioni in cui il dolore localizzato è trattabile con successo da questa opzione».

«La ricerca di una soluzione al dolore - spiega Maria Vittoria Muzio, farmacista e Consigliere Federfarma Milano - è il motivo più frequente di ricorso al consiglio in farmacia. Per il farmacista è fondamentale poter disporre di una vasta gamma di medicinali senza obbligo di prescrizione che consenta di scegliere tra diversi principi attivi e tra diverse vie di somministrazione quella più adatta non soltanto al disturbo, ma anche alle caratteristiche della persona che, sempre più spesso, è trattata per altre patologie e, quindi, è particolarmente esposta al problema delle interazioni farmacologiche. In questo senso, la disponibilità di medicinali di grande efficacia come i FANS in una forma farmaceutica poco invasiva, come il cerotto medicato, dà la possibilità di affrontare con indubbia efficacia e sicurezza i disturbi articolari e muscolari».

Pubblicato il: 09-03-2015
Di:
FONTE : comunicato stampa

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.