Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Ginecologia

Nuovi rischi della terapia ormonale in menopausa

Un recente studio inglese ha messo in evidenza che bastano meno di cinque anni di terapia ormonale perché una donna veda aumentare del 40 per cento la sua probabilità di ammalarsi di tumore alle ovaie

4 di 5
Nuovi rischi della terapia ormonale in menopausa Thinstock

La terapia ormonale sostitutiva in menopausa, anche se fatta per pochi anni, fa aumentare in modo significativo il rischio di cancro alle ovaie; lo ha scoperto un’attenta revisione dei 52 studi fatti finora in merito, che hanno coinvolto oltre 21.000 donne malate di questo tumore reclutate in Nord America, in Europa e in Australia.

La ricerca, appena pubblicata dalla rivista Lancet, coordinata da Sir Richard Peto dell’università di Oxford nel Regno Unito ha messo in evidenza che bastano meno di cinque anni di terapia ormonale (sia quella con i soli estrogeni, sia il tandem estrogeni e progesterone) perché una donna veda aumentare del 40 per cento la sua probabilità di ammalarsi di tumore alle ovaie.

Il rischio emerso da questo lavoro, il primo di così grande respiro sull'argomento, non era ancora noto tanto che ancora oggi circa sei milioni di donne negli Stati Uniti e in Gran Bretagna fanno uso di ormoni sostitutivi in menopausa per qualche anno, nonostante siano ben noti i rischi di tumore al seno e all'utero legati all'impiego a lungo termine. Questo nuovo tassello obbliga a rivedere anche l’utilizzo degli estro-progestinici per periodi limitati e ad adeguare a queste nuove conoscenze le linee guida sulla terapia sostitutiva in menopausa.

Pubblicato il: 13-02-2015
Di:
FONTE : Da un articolo pubblicato sulla rivista inglese Lancet

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.