Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Forma fisica Scoperte scientifiche

La forza? Una questione di testa

Per migliorare l'ipertrofia muscolare un valido aiuto sembrerebbe arrivare, secondo la Scienza, anche dalla mente

4 di 5
La forza? Una questione di testa Thinstock

Siamo soliti pensare che per aumentare le prestazioni fisiche l’unico strumento a nostra disposizione sia rappresentato da un costante e ben programmato allenamento, accompagnato da una corretta alimentazione. Non sembrano pensarla così gli studiosi della Ohio University, ed in particolare il professor Brian Clark, autore di un recente studio pubblicato sul Journal of Neurophysiology, che avrebbe dimostrato come  la forza dei muscoli non dipenda solo dalle loro dimensioni, bensì dall'attività cerebrale che comanda i movimenti.

Che esista uno stretto legame tra corpo e mente è indubbio: non a caso i più grandi campioni dello sport sono persone in grado di superare fatica e dolore grazie alla loro capacità di andare oltre, non arrendersi e superare gli ostacoli; ma che il pensiero possa in qualche modo influire sulla crescita muscolare, rappresenta invece una novità.

Gli studiosi hanno chiesto ad un gruppo di persone di portare un gesso al braccio per 4 settimane, e solo a metà del gruppo hanno indicato di svolgere per 5 giorni a settimana alcuni esercizi utilizzando l’immaginazione: dovevano pensare di flettere e stendere ripetutamente il braccio ingessato.

Alla fine del mese, dopo aver  tolto il gesso, i ricercatori hanno misurato la perdita di forza muscolare dell'arto: coloro che avevano effettuato gli esercizi virtuali avevano perso il 25% della forza muscolare iniziale, contro il 45% di chi non aveva fatto nulla.

La forza dunque è anche una questione di testa: attraverso il pensiero possiamo in qualche modo influire sul tono della nostra muscolatura, fermo restando che per mantenere l'organismo in salute e prevenire le principali malattie croniche, muoversi un po' ogni giorno resta fondamentale.

Pubblicato il: 14-01-2015
Di:
FONTE : da uno studio condotto dai ricercatori della Ohio University, pubblicato sul Journal of Neurophysiology

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.