Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Noprofit Pediatria

Una battaglia quotidiana per il sorriso dei più piccoli

La Fondazione De Marchi promuove da oltre quarant'anni la ricerca scientifica sulle malattie del sangue e sui tumori dell'infanzia, si occupa dell'acquisto di attrezzature sanitarie, organizza vacanze per i piccoli pazienti e sostiene le famiglie in difficoltà

3.5 di 5
Una battaglia quotidiana per il sorriso dei più piccoli Thinstock

Lottare contro le malattie del sangue e i tumori dell’infanzia. È l’impegno della Fondazione De Marchi Onlus, che fin dagli anni ‘70 restituire il sorriso ai bambini colpiti da gravi patologie come la leucemia e la talassemia (malattia ereditaria che comporta anemia, cioè la diminuzione della presenza di emoglobina utile al trasporto dell'ossigeno nel sangue).

La Fondazione opera presso la Clinica Pediatrica De Marchi - parte dal 2005 dell’ospedale Policlinico di Milano - dove promuove attività di ricerca scientifica, garantisce borse di studio, gestisce l’impiego di medici, operatori sanitari, assistenti sociali, animatori e psicologi e si occupa dell’acquisto di attrezzature sanitarie. Inoltre, organizza vacanze assistite per i piccoli pazienti e sostiene le famiglie con gravi difficoltà economiche.

Di progetti la Fondazione ne ha tanti, uno di questi è rivolto alla prevenzione, la diagnosi e il trattamento delle principali malattie ematologiche dei bambini. Sviluppato in collaborazione con il Policlinico San Matteo di Pavia, il progetto prevede la creazione di locali adeguati per bambini con compromissione dello stato immunitario (sale sterili e stanze per lunga degenza in isolamento). E ancora, promuove la formazione di medici per l’assistenza clinica e di giovani ricercatori per la ricerca scientifica. «Da questo progetto ci aspettiamo un miglioramento delle cure e dei percorsi diagnostici e terapeutici per i bambini colpiti da patologie ematiche gravi - spiega Emilio Fossali, presidente della Fondazione -. Inoltre, intendiamo sviluppare ricerche comuni con altri centri italiani ed internazionali e promuovere la formazione, sia in Italia che nei più prestigiosi centri europei, di ricercatori dediti alla cura di queste malattie».

Un’altra interessante iniziativa è legata allo sviluppo di un’unità di trapianti renali pediatrici e per adulti. Il progetto si sviluppa attraverso il potenziamento dell’unità operativa per i trapianti di rene nell’adulto e nel bambino del policlinico di Milano e intende «formare due nuovi chirurghi in trapianto renale, che avranno la possibilità di passare un periodo di formazione all’estero presso l’ospedale Necker di Parigi - spiega ancora Fossali -. Uno dei nostri obiettivi è migliorare l’attività di ricerca sviluppando protocolli comuni e integrando l’attività scientifica del reparto con quello della nefrologia pediatrica della Clinica De Marchi (unico presidio pediatrico della Lombardia specializzato per la dialisi acuta e cronica dei bambini con insufficienza renale ndr)».

Tuttavia, qualsiasi bambino ammalato, non ha solo bisogno di guarire, ma anche di sentirsi amato e accompagnato nel complesso percorso di cura. Per questa ragione la Fondazione, che si finanzia principalmente grazie al supporto dei privati, sostiene una serie di iniziative mirate ad aiutare i piccoli e le loro famiglie in tutti gli aspetti della vita quotidiana. In dettaglio, la Onlus fornisce supporto psicologico e finanziario alle famiglie in condizione di grave indigenza economica e collabora con gli insegnanti per fornire sostegno didattico ai bambini costretti a lunghe assenze da scuola. Inoltre, organizza vacanze terapeutiche assistite da personale medico e paramedico. «Un’ottima occasione per i bambini e i ragazzi in cura di conoscersi meglio al di fuori dell’ospedale e di scambiarsi esperienze utili per affrontare la malattia - continua il presidente -. Per molti di loro, purtroppo, anche l’unico momento per godere di una settimana di gioia al mare».

Infine, la Fondazione organizza e partecipa a diverse iniziative sportive, come la regata dello scorso settembre a Sanremo a cui hanno preso parte alcuni dei bambini della Clinica De Marchi. E ancora, è charity partner della Milano City Maraton. Infatti, il 12 aprile prossimo «chiunque sceglierà di correre per noi devolverà automaticamente una parte della quota di iscrizione per realizzare progetti a favore dei piccoli pazienti in cura presso la Clinica De Marchi. In questo modo i partecipanti avranno la possibilità di vivere la straordinaria emozione di dedicare la loro fatica ai bambini indossando maglietta e pettorale della nostra Fondazione» conclude il presidente.

Pubblicato il: 23-12-2014
Di:
FONTE : Dall'ufficio stampa della Fondazione De Marchi Onlus, intervista a Emilio Fossali

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.