Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Noprofit In Sierra Leone

Ebola colpisce nel cuore anche CBM

In Sierra Leone il Kissy Hospital di Freetown perde il dottor Martin Salia che operava per la CBM International, un'organizzazione impegnata nella lotta contro le forme evitabili di cecità e disabilità nei Paesi in via di sviluppo

3.5 di 5
Ebola colpisce nel cuore anche CBM Ufficio Stampa CBM Italia, www.cbmitalia.org

Il virus sta avendo profondi effetti sulle strutture sociali, economiche e politiche dei Paesi colpiti. Per contribuire a contrastarli, in Sierra Leone CBM sta lavorando con i partner locali per ridurre i traumi legati all’emergenza, offrendo  un supporto psicologico alle persone colpite dal virus, e per informare ed educare le comunità sulle misure di prevenzione.

Ed è proprio in Sierra Leone che uno dei partner di CBM ha purtroppo subìto una grave perdita: il 17 novembre scorso è mancato il dr. Martin Salia, che lavorava presso il Kissy Hospital di Freetown. Il Presidente di CBM International, Dave McComiskey, ha espresso dolore a nome dell’Organizzazione per la grave perdita e vicinanza alla famiglia e ai colleghi.

CBM Italia Onlus è un’Organizzazione Non Governativa impegnata nella lotta contro le forme evitabili di cecità e disabilità nei Paesi in Via di Sviluppo. Fa parte di CBM International (Christian Blind Mission), organizzazione senza scopo di lucro attiva dal 1908 per assistere, curare, includere e dare una migliore qualità di vita alle persone con disabilità che vivono nei Paesi più poveri.

È una famiglia composta da 11 associazioni nazionali (Australia, Canada, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Italia, Kenya, Nuova Zelanda, USA, Sud Africa e Svizzera) che insieme sostiene progetti e interventi di tipo medico-sanitario, riabilitativo ed educativo.

Opera nei Paesi del Sud del mondo in stretta collaborazione con i partner locali. Con questa filosofia di intervento e grazie al generoso aiuto di tanti sostenitori in tutto il mondo, nel 2013 CBM ha assistito circa 25 milioni di persone. Per questo Natale ha ideato una campagna virale che dice fai #ilregalopiùbello! Cambia concretamente la vita di una persona cieca o con disabilità che vive nei Paesi più poveri del mondo.

Per essere generosi con CMB Italia basta scegliere tra le 4 categorie di doni proposte e cliccare su uno dei 4 box sul sito ufficiale.  Per: regalare la vista ad un bambino, per regalare la possibilità di camminare ad un bambino, per la formazione scolastica e per quella del lavoro. ricevere a casa la cartolina, personalizzarla e consegnare personalmente il tuo regalo oppure inviare una mail al tuo amico.I regali solidali sono proprio quelli del cuore.

Pubblicato il: 19-12-2014
Di:
FONTE : Ufficio Stampa CBM Italia, www.cbmitalia.org

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.