Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Piccoli accorgimenti possono fare un'enorme differenza

4 infarti su 5 evitabili con uno stile di vita attento

Una ricerca svedese ha evidenziato come chi non fuma, non beve, ricorre ad una dieta equilibrata, mantiene basso l'indice di grasso corporeo e pratica un'attività fisica regolare abbassa il rischio di attacco di cuore dell'86%

3.13 di 5
4 infarti su 5 evitabili con uno stile di vita attento Thinstock

Abbiamo più volte parlato di come uno stile di vita sedentario, caratterizzato anche da una dieta squilibrata e disattenta, possa comportare l'insorgenza di condizioni quali obesità, ipertensione, diabete e colesterolo alto, con la conseguenza dell'aumento del rischio di malattie cardiovascolari quali infarto del miocardio e ictus. Tali gravi ripercussioni possono portare ad una forte diminuzione dell'aspettativa di vita, riduzione che grazie ad alcuni semplici accorgimenti quotidiani potrebbe risultare sovente evitabile. Sì, ma quanto evitabile?

Una studio promosso dal Karolinska Institute di Stoccolma ha tentato di rispondere a questo quesito. Per farlo, i ricercatori svedesi hanno coinvolto circa 21 mila volontari maschi, di età compresa tra i 45 e i 79 anni, monitorati lungo un arco di tempo di ben 11 anni. I risultati di questa sperimentazione, pubblicati sul Journal of the American College of Cardiology, sono stati piuttosto sorprendenti: infatti è stato calcolato che, a parità di altri fattori, ricorrere ad una dieta equilibrata, evitare di bere e fumare, praticare esercizio fisico regolare e mantenere un basso indice di grasso corporeo riduce il rischio di infarto fino all'86%.

In pratica, questa statistica evidenzia che addirittura 4 casi di attacchi di cuore su 5 sarebbero evitabili grazie, appunto, a semplici accorgimenti che possono però fare la differenza tra un organismo in salute ed uno debilitato, tra una lunga esistenza ed una più breve. Si tratta dunque dell'ennesima ricerca che conferma quanto il mantenimento o il passaggio ad uno stile di vita sano possa risultare determinante: ma è forse la prima volta che viene quantificato il divario, in termini percentuali, di pericolo di eventi coronarici rispetto a soggetti più inclini agli eccessi, ed è questo che rende tanto importante questa ricerca. La statistica, fredda ed impietosa, la dice lunga sulle differenze in termini di aspettativa di vita.  

Pubblicato il: 23-09-2014
Di:
FONTE : Karolinska Institute, Journal of the American College of Cardiology

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.