Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Tuttoscienza Studio scientifico

L'importanza di capire la propria vocazione

Molti studi scientifici si pongono quest'interrogativo: per riuscire serve talento o l'allenamento permette di riuscire anche se il talento non è così spiccato?

3.5 di 5
L'importanza di capire la propria vocazione Thinstock

Nella letteratura scientifica sono stati condotti molti studi che hanno tentato di capire se per riuscire nello sport, nella musica, nell’istruzione, nella professione conta di più la predisposizione o quanto ci si impegna per centrare l’obiettivo.
Gli studi condotti fino a 20 anni fa attribuivano una grande importanza alle ore di studio o di pratica per eccellere in un settore, ma gli studi più recenti tendono a dimostrare che anche ore e ore di esercizio non portano a distinguersi se dietro non c’è un certo talento.

Nello specifico uno studio pubblicato sulla rivista Psychological Science è andato a revisionare 88 studi precedentemente condotti su questo argomento scoprendo che impegnarsi a fondo ed esercitarsi per ore può rendere conto di una percentuale compresa fra il 20-25% dei risultati ottenuti suonando, facendo sport o giocando a scacchi.
Senza lo studio non si ottengono i risultati sperati, ma senza il talento anche impegnandosi per ore e ore non si riesce a diventare campioni o a svolgere una professione distinguendosi dagli altri. Naturalmente possedere un grosso talento, ma non avere l’opportunità di valorizzarlo non porta da nessuna parte: i risultati non sono gli stessi se si cerca di imparare a suonare il violino a 50 anni piuttosto che a 5, come pure avere talento, ma non applicarsi, non esercitarsi non permette di diventare dei professionisti.

D’altra parte chi ha talento, si impegna, si esercita, ma non ha la fantasia, la grinta e la voglia di affermarsi in un certo campo non riuscirà ad avere il successo che il talento che possiede potrebbe permettergli.
Questo studio porta a riflettere su come, non si possa prescindere dal talento: l’impegno e la dedizione da soli non permettono la piena realizzazione, un particolare questo, che molti genitori forse dovrebbero avere ben chiaro, quando pretendono dal proprio figlio la realizzazione di sogni che al figlio, non appartengono minimamente. 

Pubblicato il: 30-07-2014
Di:
FONTE : Deliberate Practice and Performance in Music, Games, Sports, Education, and Professions A Meta-Analysis. Psychological Science

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.