Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Dieta In Zona food

La spesa con lo chef e la nutrizionista

Due grandi esperti di cibo, per il gusto, per la salute, ti guidano nella scelta dei migliori ingredienti. Per una spesa di qualità in poche semplici mosse

3.2 di 5
<
IL COLORE DELLA STAGIONE NEL PIATTO

IL COLORE DELLA STAGIONE NEL PIATTO

Verdure e frutta? Seguite i colori di stagione. La pensa così l'executive chef di Love It Giovanni Chiodaroli: La scelta di frutta e verdura andrebbe sempre basata sulla stagionalità dei prodotti e basata sui colori del periodo.

Ad esempio, l’autunno regala prodotti di nuance tendenti al marrone, arancione, verde scuro, mentre la primavera regala colori più vivaci, come il rosso vivo del pomodoro.

Preferite prodotti a certificazione biologica, sinonimo di qualità della coltivazione e del terreno. Diffidate, infine, dei prodotti esteticamente troppo belli, con forme e colori spesso frutto di sofisticazioni. 

Per acquistare frutta e verdura di qualità, privilegiate la spesa dalle aziende agricole a vendita diretta o ai  mercati locali, oppure iscrivetevi ai Gruppi di Acquisto Solidali più vicini a voi.

Consiglio in Zona della nutrizionista Maria Assunta Ciacci: Dolce musica per le orecchie di chi segue la Zona. Sono i carboidrati favorevoli alla nostra biochimica; sono quelli a cui risponde adeguatamente e mirabilmente il sistema che ci regola l'appetito,risalente ancora al periodo paleolitico ed ancora oggi funzionante tal quale.

 Le verdure hanno basso,bassissimo indice e carico glicemico, la frutta va collocata, generalmente, in basso -moderato carico glicemico: oltre a fornirci glucosio disponibile, ci regalano anche altre sostanze preziose come vitamine,sali minerali, fibra,acqua e soprattutto  i meravigliosi polifenoli (le sostanze responsabili della loro colorazione).

Conferiscono sazietà immediata e sazietà nel medio-lungo termine tra un pasto e l'altro, evitano il picco glicemico ed insulinemico, offrono sapori e colori diversificati a stagione legati alla variegabilità della dieta quotidiana.

Importante è la cottura della verdura, onde evitare la perdita massiccia di vitamine (come ad es. la vit. C),nonchè sali minerali ed oligoelementi (selenio, zinco, manganese etc), è pertanto consigliata vivamente la cottura al vapore ed il consumo a crudo per quelle possibili,con l'accortezza di prepararle al momento e consumarle subito.

Un discorso a parte va fatto per i legumi, come frutti della terra, che nella Zona sono collocati in posizione privilegiata nella classifica dei carboidrati favorevoli in quanto, contenendo una quota di proteine, seppure vegetali pertanto non complete dal punto di vista aminoacidico nè per qualità, nè per quantità, seppure questo contenuto si riduca notevolmente con la cottura (necessaria del resto), ciò conferisce loro un carico glicemico più basso dei cereali (anche quelli integrali); ma la loro particolarità è rappresentata soprattutto dalla presenza di fibre fermentescibili, cibo preferenziale per la nostra flora batterica, che in tal modo mantiene integra ed in salute la nostra barriera intestinale, primissima trincea di difesa del nostro organismo.


Pubblicato il: 20-12-2016
Di:
FONTE : Ufficio Stampa Love IT, Action Agency, Maria Zone Consultant Assunta Ciacci

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.