Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Le note del cardiologo Dott. Pietro Mariano Casali

Ipertesi? I consigli per le vacanze

Per permettere a chi è iperteso di passare un’estate serena e senza grandi rinunce - dalla scelta del luogo di villeggiatura al tipo di alimentazione - ecco una guida della centrale medica Amicomed

3.63 di 5
In Montagna a quote basse e camminare

In Montagna a quote basse e camminare

Prima fra tutte scegli come meta preferibile la montagna: è un luogo di villeggiatura ideale, nessuna controindicazione per un iperteso che deve comunque consultarsi con un medico prima della partenza.

Dice il caridologo Dott. Pietro Mariano Casali: montagna sì ma anche no: la quota sopra gli 800/1000 mt induce spesso a modificazioni del tono simpato-vagale con impatto sulla frequenza cardiaca e sulla pressione arteriosa. Per muoversi si consiglia camminata o bici di almeno 45' - sempre che siano possibili per quella specifica persona, sempre che siano graditi e ben tollerati. Di solito il cammino in montagna è piacevole e perfettamente graduabile, per contro la bici in salita richiede una quota di allenamento già consolidata. Abbiamo visto tante bici con pedalata assistita per le strade della Val Badia: può essere un'ottima idea per chi non è ben allenato!


Pubblicato il: 28-12-2015
Di:
FONTE : Dalla cartella stampa Amicomed, innovativo servizio di telemedicina per il monitoraggio della pressione arteriosa. Con le note commentate dal dott. Pietro Mariano casali, cardiologo e medico sportivo

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.