Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Sesso

di Elena Scarsoglio

Blog sesso guida pratica per uomini disperati

Come sopravvivere alla menopausa della moglie

Per le donne è un cambiamento delicato, accompagnato da sintomi fisici e psichici. Tutti questi cambiamenti si ripercuotono irrimediabilmente sulla vita di coppia ed hanno un impatto piuttosto forte sulla sessualità. Spesso i mariti si sentono disorientati, arrabbiati, frustrati e non riconoscono più la donna che hanno sposato. Come uscirne meglio di prima?

3.5 di 5
Come sopravvivere alla menopausa della moglie pixaby

La menopausa è un processo fisiologico che riguarda ogni donna intorno ai 50 anni, ma che può insorgere precocemente anche prima dei 40; è caratterizzata dall’assenza del ciclo mestruale, si considera conclamata dopo un periodo di almeno un anno senza mestruazioni ed è un fenomeno permanente. Per le donne è un cambiamento delicato, accompagnato da sintomi fisici e psichici; dal punto di vista fisico i problemi più comuni sono: vampate di calore, vertigini, palpitazioni, aumento di peso e dolori articolari. Per quanto riguarda la psiche vengono riferiti: insonnia, ansia, depressione, sbalzi d’umore, astenia (debolezza generalizzata), irritabilità, difficoltà di memoria e concentrazione e disturbi sessuali.

Tutti questi cambiamenti si ripercuotono irrimediabilmente sulla vita di coppia ed hanno un impatto piuttosto forte sulla sessualità. Spesso i mariti si sentono disorientati, arrabbiati, frustrati e non riconoscono più la donna che hanno sposato; si ritrovano con una iena aggressiva che gira per casa soffiando, oppure con una moglie chiusa a riccio, taciturna ed inavvicinabile.

Le reazioni maschili a queste situazioni sono le più disparate: dal pensare che la moglie non li desideri più e sentirsi abbattuti, al progettare di abbandonare la nave prima che affondi e buttarsi in una nuova relazione con una donna più giovane; dipende dalla personalità di ognuno e dalle risorse psichiche utilizzabili nei momenti di difficoltà.

Cosa fare dunque? Come sopravvivere alla menopausa senza ritrovarsi dall’avvocato divorzista?

Analizziamo meglio il fenomeno: i cambiamenti psicologici ed i sintomi fisici sono perlopiù transitori e tendono ad attenuarsi col passare del tempo; questo fenomeno è dovuto ai cambiamenti ormonali ed all’adattarsi del fisico al nuovo assetto. Un consiglio spassionato è quindi quello di tenere duro, assecondare la moglie quando è particolarmente irritabile e agevolare il passaggio naturale alla nuova fase di vita, che ha anche i suoi vantaggi e non solo fastidi.

Se si pensa alla sessualità, certo si noteranno dei cambiamenti: calo del desiderio, difficoltà di eccitazione e secchezza vaginale, a volte, difficoltà a raggiungere l’orgasmo; ma anche dei miglioramenti: non c’è più il problema della contraccezione e sparisce l’ansia di un’eventuale gravidanza indesiderata.

Per capire meglio come affrontare i cambiamenti, è utile fare un parallelismo con la sessualità maschile: se un ragazzo di 18 anni si eccita anche solo incrociando lo sguardo di una ragazza per strada, molto spesso un cinquantenne ha bisogno di uno stimolo più ampio e duraturo per raggiungere un’erezione e mantenerla durante il rapporto. Allo steso modo, una ragazza giovane avrà il vantaggio di un’estrema facilità di eccitazione, mentre una donna più matura avrà bisogno di più tempo e più stimoli per raggiungere un livello di lubrificazione vaginale sufficiente a permettere una penetrazione piacevole e soprattutto non dolorosa.

È molto importante concedersi preliminari più, questo favorisce l’aumento del desiderio, dell’eccitazione e dell’orgasmo. La fretta, invece, non aiuta e potrebbe portare la donna a provare bruciore e fastidio durante il rapporto, innescando il circolo vizioso della paura del dolore e di conseguenza strategie di evitamento dell’intimità di coppia. Se i preliminari non bastassero si può usare un gel lubrificante per facilitare la penetrazione; ne esistono in commercio di vari tipi, quelli migliori in menopausa sono quelli al silicone, perché maggiormente performanti; inoltre esistono dei prodotti che usati quotidianamente aumentano la fisiologica lubrificazione intima.

Superati i problemi iniziali, il sesso può diventare più libero, disinibito e giocoso, decisamente più appagante.

C’è però un altro fattore psicologico che influenza negativamente la sessualità e non deve essere trascurato: l’abbassamento del tono dell’umore, conseguenza secondaria della menopausa; per migliorare l’umore della moglie vi consiglio di organizzare lunghe passeggiate, convincerla a iniziare un’attività sportiva da svolgere insieme, portarla fuori a cena ogni tanto; avrete una compagna più serena e starete meglio anche voi.

A questo punto mi sembra abbastanza condivisibile la definizione di menopausa come di una fase della vita che può diventare un’opportunità e può addirittura migliorare l’affinità di coppia, sempre che venga vissuta con serenità e non subita come una sciagura.

Infine, uomini, ricordatevi che l’andropausa esiste...ma questo potrebbe essere uno spunto per il prossimo articolo.

Pubblicato il: 18-06-2021
Di:
FONTE : www.psicologiabra.it www.albapsicologica.it

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
Eros autunnale 24-set Eros autunnale
Dismorfofobia peniena 22-mag Dismorfofobia peniena
Sesso versus Affetto 23-apr Sesso versus Affetto
Come capire se la relazione è finita: consigli utili 27-mar Come capire se la relazione è finita: consigli utili

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS