Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Sesso

di Elena Scarsoglio

Sex Counseling: cos'è e come funziona

Attività di sostegno capace di aiutare individualmente persone in difficoltà ad assimilare le loro conoscenze e trasformarle in stili di vita soddisfacenti e comportamenti responsabili; una terza tipologia di attività nell'ambito sessuologico, definita e distinta dalla terapia e dall'educazione sessuale.

4.25 di 5
Sex Counseling: cos'è e come funziona pixaby

L’OMS nel 1975 ha dato la definizione di sex counseling: »Attività di sostegno capace di aiutare individualmente persone in difficoltà ad assimilare le loro conoscenze e trasformarle in stili di vita soddisfacenti e comportamenti responsabili». Il sex counseling si identifica quindi come una terza tipologia di attività nell’ambito sessuologico, definita e distinta dalla terapia e dall’educazione sessuale.

Il campo della consulenza è molto vasto: dallo sviluppo sessuale in età evolutiva , alle dinamiche erotiche di coppia, ai problemi nella procreazione, alle difficoltà di eccitazione e orgasmo nell’avanzare dell’età...

Nell’ambito delle dinamiche di coppia, un problema che si verifica spesso e crea un disagio sessuale ben definito è il contrasto rispetto alle preferenze nelle pratiche sessuali, che riguarda la varietà dei rapporti, la loro intensità e l’estensione: cioè cosa si vuole fare e quanto spesso si vuole farlo. Ogni singolo individuo ha una sua particolare »quota di desiderio sessuale», che si manifesta ad una determinata e più o meno sempre stabile frequenza. Nella sessualità umana non esiste una regola standard rispetto a quanto sesso sia opportuno fare e ogni quanto tempo, ogni coppia si regola come preferisce; i problemi iniziano quando due persone hanno »quote di desiderio» molto diverse. Facciamo un esempio pratico: se uno dei due partners vorrebbe avere rapporti sessuali ogni giorno e l’altro desidererebbe fare l’amore una volta al mese, va da se che uno o entrambi rimarranno delusi. È chiaro che un rifiuto non piaccia a nessuno, ne conseguono frustrazione, rabbia, abbassamento dell’autostima ed è normale che, a lungo andare, questo disaccordo porti a forme di evitamento da parte di chi avrebbe più desiderio, che inizierà a non cercare il proprio compagno/a per paura di essere respinto. Dall’altra parte, anche chi sente meno l’impulso sessuale potrebbe cercare escamotage per sfuggire alle situazioni d’intimità. In questo modo si innescherà un circolo vizioso, che porterà la coppia ad allontanarsi piano piano, inizialmente senza accorgersene, fino a quando uno dei due non manifesterà apertamente il disagio. In percentuale sono di più gli uomini che sentono maggior bisogno di rapporti sessuali frequenti, ma può verificarsi anche la situazione opposta.

Come funziona il sex counseling? Il professionista, che può essere un consulente in sessuologia o un sessuologo clinico, analizzerà il problema mettendo in luce quali sono le cause, da quanto tempo perdura e quali sono le risorse della coppia da poter attivare per uscire dall’impasse. Le cause più comuni sono: stress elevato di uno o entrambi i partners, disfunzioni ormonali, problemi relazionali e comunicativi non affrontati. La consulenza si svolge tramite specifici strumenti: l’ascolto attivo e la comunicazione chiara tra professionista e consultante, le mansioni, cioè i »compiti a casa» che il sessuologo prescrive a fine seduta. Tra le mansioni più apprezzate c'è l'organizzazione di una cena romantica "da fidanzati", accompagnata da candele profumate, petali di rosa e musica d'atmosfera e, se si gradisce, un buon bicchiere di vino. Infine, la conscientizzazione: un’operazione che consiste nel selezionare le proprie conoscenze in maniera da confermare o modificare il modo di pensare e d’interpretare la situazione. Questo processo permette alle persone di imparare a riconoscere i propri sentimenti e ad esprimerli, aumenta la consapevolezza di sé, dell’altro e delle dinamiche della coppia. Quando si raggiunge questo obiettivo la consulenza può considerarsi terminata e la coppia può tornare a vivere una sessualità serena in maggior condivisione.

Pubblicato il: 23-12-2020
Di:
FONTE : O.M.S.; "Clinica delle disfunzione sessuali" di Antonio Fenelli e Roberto Lorenzini; dr.ssa Elena Scarsoglio www.psicologiabra.it, www.albapsicologica.it

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
La disfunzione erettile 19-feb La disfunzione erettile
“O famo strano?” 05-feb “O famo strano?”
LGBT+ 22-gen LGBT+
Relazioni clandestine 2.1 08-gen Relazioni clandestine 2.1

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS