Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Peli, ciccia, tatuaggi: a cosa diremo addio dopo il lockdown

In cima ai principali desiderata dopo il lockdown, l'epilazione laser. Segue il body shaping, per una silhouette rimodellata. Chiude il podio la cancellazione di tattoo, nei e macchie.

In America la chiamano care for free. A me piace il termine beautyness. È la cura di sé che parte da dentro e ha come primo obiettivo quello di stare meglio con se stessi, prima che di piacere agli altri. Non è facile, in una società come la nostra fortemente orientata all’estetica, soprattutto in chiave competitiva, e dominata dalla corsa al numero più alto (di like, o follower).

Ma qualcosa forse sta cambiando. I dati di un sondaggio condotto online da Renaissance Trend Lab incoraggiano un punto di vista diverso sulla bellezza, più consapevole e sentito. Il 38% degli intervistati rivela che piacere a se stessi è il motivo principale per cui correranno subito da parrucchiere, estetista e/o medico estetico dopo il lockdown (in quest’ordine di priorità). Il 34% ha confessato di avere nostalgia per l’aspetto curato, i capelli in ordine, le attenzioni al look che prima della chiusura forzata erano sentiti come un obbligo e ora si rimpiangono come un piacere negato.

Come si traduce questa voglia di beautyness? Con tre richieste principali. Più di tre intervistate su 10 sognano subito un trattamento di epilazione laser, il 32% punta sul body shaping per il rimodellamento di fianchi, glutei e braccia. Poco meno di due intervistate su cinque vuole cancellare un tatuaggio. Il restante 14% vuole dire addio a un neo fastidioso o ad antiestetiche macchie sul viso.

Per quanto riguarda l’epilazione, ci sono due opzioni. « Il dispositivo Thunder MT con Mixed Technology - spiega Maria Stella Tarico, chirurgo plastico presso la clinica One Medical Center di Catania - valido anche per i trattamenti vascolari, permette di effettuare sedute di epilazione laser modulandole in base al fototipo, al tipo di pelo e alla stagionalità. Invece il sistema a diodi Mediostar AX è indicato sia per le grandi aree (gambe, braccia, schiena) sia per le zone di difficile accesso come viso, zona bikini e labbro superiore ».

Secondo punto: la ridefinizione della silhouette. « In questo caso il trattamento più innovativo è Onda Coolwaves - suggerisce Viviana Paris, nutrizionista e medico estetico a Bologna - che, grazie a particolari microonde selettive e confinate, agisce in modo mirato su adiposità e lassità cutanea, riduce cellule adipose e buccia d’arancia».

Infine i tatuaggi. « Il sistema laser Discovery Pico Plus di Quanta System permette di colpire il pigmento d’inchiostro in modo ultra mirato - spiega Matteo Tretti Clementoni, Specialista in Chirurgia Plastica Ricostruttiva presso la clinica Laserplast di Milano - e di frammentarlo in parti molto più piccole che, a questo punto, possono essere fagocitate dal sistema immunitario. Ma ci vogliono diverse sedute a seconda del colore del pigmento, dalla sede, dall’estensione del tattoo e dal numero di volte in cui è stato ribattuto ».

Pubblicato il: 21-05-2020
Di:
FONTE : redazione

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
Torna di moda l'eyeliner alla Twiggy 28-mag Torna di moda l'eyeliner alla Twiggy
Capelli: cosa fare in attesa del parrucchiere 14-mag Capelli: cosa fare in attesa del parrucchiere
Mascherina: mai più senza. Come proteggere la pelle 07-mag Mascherina: mai più senza. Come proteggere la pelle
Truccarsi in quarantena: ma davvero? 30-apr Truccarsi in quarantena: ma davvero?

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS