Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Capelli: cosa fare in attesa del parrucchiere

Colore e lunghezze a parte, i tuoi capelli non sono mai stati così belli? Merito della pausa forzata da piastre, phon, tinte e trattamenti vari. In attesa del parrucchiere, curali così.

Capelli: cosa fare in attesa del parrucchiere iStock

Si attende con ansia la riapertura dei parrucchieri, tra ricrescite chilometriche, colori sbiaditi e punte biforcute. Secondo Treatwell, portale dedicato alla bellezza, ben più di due terzi degli italiani sono insoddisfatti del proprio look da lockdown. Ma se le chiome arruffate urlano pietà, il cuoio capelluto tira un sospiro di sollievo per l’inaspettata vacanza dallo smog cittadino, il silenzio di piastre e phon, lo sciopero obbligato delle lacche.

Se l’incontro con il proprio hairstylist di fiducia è ormai più atteso di quello con i congiunti (secondo una ricerca di AvantGrade.com, società di search marketing, l'apertura anticipata dei parrucchieri ha registrato un picco del 3.450% delle ricerche sui motori di ricerca), c’è molto che possiamo fare ora per facilitare il lavoro del professionista, quando sarà il momento di affidarsi alle sue sapienti mani.

Innanzitutto, trattiamoli con i guanti (mai parola è stata più azzeccata, visto il periodo). Gli specialisti di Aideco (Associazione italiana dermatologia e cosmetologia) consigliano di lavarli con prodotti ad hoc (solo una volta alla settimana, massimo due se sono grassi, suggerisce Cristiano Russo, hair stylist di molte celebrities). Poi: districarli piano, magari con le dita, per evitare di spezzarli, e non saltare mai l’appuntamento con balsamo o maschera, che creano una sorta di pellicola protettiva invisibile.

Sì all’asciugatura naturale. Dopo averli ben tamponati con un asciugamano, senza strofinarli per evitare l’antipatico effetto elettrostatico, si può usare il phon solo per qualche minuto (per togliere l’acqua in eccesso, evitando il calore eccessivo), lasciando poi terminare l’asciugatura all’aria o con l’uso di un diffusore a temperatura e ventilazione bassa. Lasciamo perdere code di cavallo effetto lifting e chignon super tirati. In video-call vengono benissimo le pettinature morbide come code basse, mezzo raccolto, trecce spettinate. E sono comodissimi da tenere in casa.

Lunghezze svuotate e doppie punte? Ci penserà il parrucchiere, tanto è questione di poco ormai. Li puoi però rinforzare dall’interno. «Può essere d’aiuto l’uso di integratori con aminoacidi quali arginina, lisina, metionina, creatinina, triptofano, cisteina, ornitina e taurina: sono centrali per la crescita di nuovi follicoli - spiega la dottoressa Elisabetta Sorbellini, specialista in dermatologia e consulente del laboratorio HMAP di Giuliani - E sono costituenti della cheratina dura, fondamentale per i capelli. E poi sali minerali, soprattutto zinco, rame e magnesio, e vitamine: la A, la C, la D, la E e quelle del gruppo B. Anche gli antiossidanti sono cruciali: sulforafani (di cui sono ricche le crucifere), il resveratrolo (presente nel vino rosso, ma solo 1-2 bicchieri al giorno), gli isoflavoni (frutti di bosco e soia), la superossido dismutasi (frutta di stagione fresca)». Come avere risultati in metà tempo? Prendi queste sostanze per bocca e scegli cosmetici che li contengono. «Utilizzare integratori e cosmetici insieme li renderà più folti e resistenti».

Pubblicato il: 14-05-2020
Di:
FONTE : redazione

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
Torna di moda l'eyeliner alla Twiggy 28-mag Torna di moda l'eyeliner alla Twiggy
Peli, ciccia, tatuaggi: a cosa diremo addio dopo il lockdown 21-mag Peli, ciccia, tatuaggi: a cosa diremo addio dopo il lockdown
Mascherina: mai più senza. Come proteggere la pelle 07-mag Mascherina: mai più senza. Come proteggere la pelle
Truccarsi in quarantena: ma davvero? 30-apr Truccarsi in quarantena: ma davvero?

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS