Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Armonìa

di Marco Klinger

Blog Chirurgia Plastica Il ruolo della specialità per stare bene veramente

Alimentare il Benessere, anche con la chirurgia plastica

Fondamentale partire dalla valutazione della persona, in modo da valutarne con uno sguardo d'insieme caratteristiche, problemi e desideri

3.5 di 5

Benessere non è solo assenza di malattia. È anche – e sempre di più – serenità, alimentazione sana, buone abitudini quotidiane e prevenzione. È emerso tutto questo da Alimentare il Benessere, la tavola rotonda moderata dal giornalista Aldo Grasso, che si è svolta a Milano mettendo a confronto medici esperti di salute, bellezza e prevenzione e figure professionali più lontane da questi ambiti (come Guya Bertelli, professore di Progettazione architettonica al Politecnico di Milano, e Laura Laera, presidente del Tribunale per i Minori di Firenze).

In una riflessione a 360° sugli »ingredienti» necessari per stare bene, ovviamente non è mancato un riferimento alla bellezza e all’immagine che ognuno ha di sé. E quindi alla chirurgia plastica, perché

benessere vuol anche dire stare bene nel proprio corpo e nella propria pelle, sentendosi in sintonia con un involucro che ci rispecchia ed è fedele all'immagine che ognuno ha di sé, un'immagine che spesso risale a qualche anno fa e a qualche chilo in meno. La chirurgia plastica contribuisce così, adeguando il reale all'ideale, a migliorare la sicurezza personale e il benessere di molti.

Un intervento però non è sempre e necessariamente la soluzione. Se il paziente è un po’ depresso, se è in sovrappeso, la chirurgia plastica può aspettare. Meglio andare alla radice del malessere e risolverlo. E solo dopo, eventualmente, concedersi quel ritocco che costituirà un nuovo stimolo per affrontare nuove sfide della vita.

Per questo trovo che per fare il chirurgo plastico sia necessario quello sguardo d’insieme che ha il medico, un medico che sceglie di operare come tale. Chi si limita a intervenire nel proprio campo specialistico, affrontando il problema di un brutto naso o di un viso troppo rugoso, ma non conosce e non valuta la persona nel suo complesso, perde di vista il benessere nel suo complesso, lo scopo primo verso il quale anche la chirurgia plastica tende. 

Pubblicato il: 25-05-2016
Di:
FONTE : Marco Klinger

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
17-ott BRA Day, perché è importante ricostruire
Medicina e chirurgia estetica: l'unione fa la bellezza 27-set Medicina e chirurgia estetica: l'unione fa la bellezza
Aumentare il seno: meglio il grasso o le protesi? 21-set Aumentare il seno: meglio il grasso o le protesi?
11-mag Più belli sotto il sole? Non è troppo tardi

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS