Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Armonìa

di Marco Klinger

Blog Chirurgia Plastica Serve per contrastare la caduta della coda del sopracciglio

Arriva il lifting delle modelle

Una procedura mini-invasiva che permette di ritornare al lavoro il giorno dopo: la cicatrice è tra i capelli

3.5 di 5
Arriva il lifting delle modelle Thinstock

Il lifting delle modelle, come viene spesso soprannominato, è la procedura chirurgica più richiesta per rialzare il sopracciglio e aprire lo sguardo. E il perché è presto detto: con un costo minimo in termini di tempo operatorio e convalescenza, permette di raggiungere un grande risultato, quello di eliminare l’espressione un po’ triste che lo sguardo assume quando è offuscato da sopracciglia abbassate. Sì, perché come tutte le parti del nostro corpo (seno e guance le più visibili, ma anche la punta del naso ne risente), anche le sopracciglia tendono a cadere per effetto della forza di gravità. È una delle tante manifestazioni dell’invecchiamento, un processo inesorabile nel quale ha un ruolo fondamentale la genetica, che fa sì che le diverse parti invecchino prima o dopo, in modo più evidente oppure no. Per questo ci sono persone che a 30 anni hanno borse sotto gli occhi molto evidenti, mentre le stesse borse non si riscontrano in altri individui di 45-50 anni.

Per rimediare alla caduta si pratica una piccola incisione praticamente invisibile, in quanto posizionata tra i capelli, a pochi centimetri dalle tempie. Tramite questo accesso, in anestesia locale si provvede a riposizionare i tessuti, eliminando quelli in eccesso che sono responsabili dell’inestetismo.

Brevissima la convalescenza: basta tenere una fasciatura per la prima notte, per ridurre il rischio di gonfiore e nella stragrande maggioranza dei casi (gli scollamenti sono davvero minimi) già il giorno dopo non ci sono segni evidenti dell’intervento.

Attenzione però a non confondere il lifting delle modelle (o del sopracciglio) con la blefaroplastica, che agisce invece sulle palpebre, eliminando eccessi di cute, grasso e muscoli. Si tratta di due interventi che hanno indicazioni diverse, da scegliere opportunamente, caso per caso. 

Pubblicato il: 27-10-2015
Di:
FONTE : Marco Klinger

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
17-ott BRA Day, perché è importante ricostruire
Medicina e chirurgia estetica: l'unione fa la bellezza 27-set Medicina e chirurgia estetica: l'unione fa la bellezza
Aumentare il seno: meglio il grasso o le protesi? 21-set Aumentare il seno: meglio il grasso o le protesi?
25-mag Alimentare il Benessere, anche con la chirurgia plastica

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS