Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Muoviti

di Corrado Bait

Blog med sportiva Spesso soffrono della sindrome di Osgood Schlatter

Male alle ginocchia? Un problema da adolescenti

Il dolore è dato dall'infiammazione del nucleo di accrescimento osseo della tibia, in seguito alla sollecitazione del tendine rotuleo

3.5 di 5
Male alle ginocchia? Un problema da adolescenti Thinstock

Ahi, le mie povere ossa. Non sembra l’affermazione tipo di un adolescente, ma sono in molti, tra gli 8 e i 14 anni, a soffrire di dolore intenso e ricorrente alle ginocchia.  In assenza di traumi, nella stragrande maggioranza dei casi il sintomo è riconducibile alla sindrome di Osgood Schlatter. Tecnicamente si tratta di una osteocondrosi, cioè un'infiammazione del nucleo di accrescimento dell'osso.

L’infiammazione interessa il nucleo di accrescimento osseo della tibia ed è determinata dalla sollecitazione del tendine rotuleo, che proprio lì si innesta e che è coinvolto in moltissimi dei movimenti quotidiani e sportivi. Non si tratta di una »malattia» grave, ma di sicuro non va ignorata. Al contrario, bisogna insegnare al giovane paziente a gestirsi da solo e con giudizio, sospendendo l’attività fisica in presenza di dolore, cioè di infiammazione, e riprendendola al suo scomparire. Fermarsi al momento giusto è importante per evitare che all’interno della cartilagine di accrescimento si formino delle calcificazioni che, a crescita conclusa, potrebbero alterare il profilo del ginocchio e rendere impossibile, a causa del dolore, lo stare inginocchiati.

Oltre al riposo, una valida cura è il ghiaccio, grazie al suo potere antinfiammatorio.

La sindrome di Osgood Schlatter porta in sala operatoria solo in rarissimi casi. Succede quando il nucleo di accrescimento della tibia si stacca e allora è necessario saldarlo nuovamente all’estremità dell’osso. In media, comunque, i sintomi regrediscono progressivamente e scompaiono entro i 14 anni.

Pubblicato il: 06-10-2015
Di:
FONTE : Corrado Bait

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
25-mag Ossa e cartilagini in laboratorio? Adesso si può
11-mag Allenamento, quando è troppo fa male
19-apr Osteoporosi, un aiuto dal sole
23-mar Piccoli campioni, la primavera va... allenata

Vedi tutti gli articoli