Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Dieta

di Antonio Lice

Blog dieta Quante meraviglie, amici miei, quante meraviglie.

Il mondo è andato avanti. A volte bene.

Senza che ce ne rendessimo conto il mondo ha fatto passi da giganti in un infinità di campi e non possiamo che rallegrarcene.

3.5 di 5
Il mondo è andato avanti. A volte bene. Thinstock

Avete fatto caso, amici miei, a come sono cambiate molte cose negli ultimi decenni?

Dai, consentitemi, un po’ di amarcord, una specie di »Dizionario delle cose perdute» di Guccini, in questo caso, però, senza grande rammarico.

Partiamo con la prima auto usata. Qual è stata la vostra? La mia una vecchia cinquecento con una quindicina d’anni di carriera, che un »amico grande» mi ha regalato ai tempi dell’università, il giorno prima di condurla alla demolizione. Ho dovuto spostare il sedile del guidatore completamente indietro, a contatto con quello posteriore, con la testa perennemente a contatto con la capottina, ma con l’innegabile vantaggio di poter tranquillamente spannare tutti i finestrini e perfino il lunotto. Sì perché, forse ve lo sarete dimenticato, le auto di un tempo non avevano un gran sistema di areazione e ad essere sinceri non avevano un sacco di altre cose, presenti sulle macchine moderne: air bags; sedili ribaltabili; vetri elettrici sui quattro finestrini; servofreno e servosterzo; aria condizionata; impianto audio e qualche volta video; ABS; ESP; collegamento Bluetooth con il cellulare… 

Del resto, a quei tempi, il cellulare era solo un pensiero nella mente di Dio. Adesso, viceversa, se stiamo a guardare, il cellulare non c’è più, essendo stato sostituito da questi oggetti fantastici e meravigliosi che fanno di tutto e lo fanno anche bene. Quante volte ci è capitato di desiderare di immortalare un momento, ma non avevamo la macchina fotografica? e quante volte avremmo avuto piacere di sentire un po' di musica ma eravamo senza radiolina o walkman? e quante volte ancora non abbiamo potuto leggere un libro per distrarci perché l'avevamo lasciato a casa? Da qualche anno tutti questi »disagi» appartengono al passato, visto che gli smartphone moderni sono anche telecamere, lettori multimediali, lettori di e-book, ecc. ecc. Sono in tutto e per tutto paragonabili ai computer di casa!

E visto che siamo in tema, di quest’ultimi cosa dire? I videogiochi hanno raggiunto livelli di dettaglio e di realismo da brivido, gli strumenti di lavoro permettono a chiunque di realizzare documenti professionali con una facilità imbarazzante, coadiuvati dai vari assistenti virtuali, con la possibilità di tornare indietro in caso di errore, di fare il copia e incolla e con un solerte promemoria in caso si tentasse chiudere il programma senza averlo prima salvato. A quei tempi non c’era il promemoria e quando si chiudeva l’elaboratore di testi senza avere salvato si sudava freddo.

Né più né meno che come con l’abbigliamento tecnico di allora, quando caldo significava pesante, con conseguente ingombro stratosferico e sudorazione esponenziale, mentre leggero significava freddo e gelo, per cui la sudorazione smodata era solo rimandata di qualche ora, visto che una bella bronchite era assicurata e allora si sudava per la febbre. Adesso è tutto in uno: calore, traspirazione ma soprattutto leggerezza.

E concluderei con la cosa che si è alleggerita più d’ogni altra: il sapere. Provate a portarvi appresso una Treccani senza l’aiuto di un muletto, se ci riuscite. Con Wikipedia ed un buon smartphone, potrete leggere le caratteristiche salienti del castello che state andando a visitare, al calduccio nella vostra autovettura, senza alcun fastidio da parte del vostro sottilissimo piumino, mentre il guidatore, grazie alle indicazioni del navigatore, non corre il rischio di sbagliare strada.

Tutto ciò per dire cosa? Che laddove si è voluto il mondo è andato avanti nella direzione giusta. In un blog che parla di cibo, amici miei, credo non serva aggiungere nulla.

Un saluto e alla prossima,

Dr Lice

Dietologo in Vimercate

http://www.antoniolice.it

Pubblicato il: 21-10-2015
Di:
FONTE : -

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
Qui una volta era tutta campagna. 18-nov Qui una volta era tutta campagna.
Una pallottola spuntata o, meglio, da spuntare 04-nov Una pallottola spuntata o, meglio, da spuntare
Il libretto delle istruzioni mancante. 07-ott Il libretto delle istruzioni mancante.
La solitudine accorcia la vita quanto l'obesità 23-set La solitudine accorcia la vita quanto l'obesità

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS