Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Sesso

di Elena Scarsoglio

Blog sesso il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo

Aiuto: ho perso la libido!

Mi capita sempre più spesso di accogliere nel mio studio uomini e donne che hanno perso del tutto o quasi l'interesse per il sesso. Generalmente si tratta di coppie consolidate, che per molto tempo hanno avuto una buona intesa sessuale e che poi, apparentemente all'improvviso hanno perduto il feeling. A volte è lui che manifesta scarso interesse per la partner, altre volte è lei: non è una questione di genere.

3.5 di 5
Aiuto: ho perso la libido! Thinstock

Mi capita sempre più spesso di accogliere nel mio studio uomini e donne che hanno perso del tutto o quasi l'interesse per il sesso. Generalmente si tratta di coppie consolidate, che per molto tempo hanno avuto una buona intesa sessuale e che poi, apparentemente all'improvviso hanno perduto il feeling. A volte è lui che manifesta scarso interesse per la partner, altre volte è lei: non è una questione di genere.

Provando a tracciare un profilo di queste coppie, mi sono accorta che alcune caratteristiche sono ricorrenti; i campanelli d'allarme da non sottovalutare sono:

- La durata della relazione, poiché nelle coppie stabili molte volte s'instaura una routine che prevede tempi e spazi dedicati alla sessualità sempre uguali. Nella maggior parte dei casi, queste coppie vivono l'intimità nel week end, nel proprio letto, secondo un cliché prestabilito: senza prendersi cura delle proprie fantasie sessuali, che col tempo, tendono ad assopirsi.

- Lo stress lavorativo gioca un ruolo importante: i problemi legati all'occupazione e la stanchezza fisica non lasciano spazio al desiderio. Non a caso, durante le vacanze anche le coppie più fredde notano un incremento della libido, un aumento del numero dei rapporti e della soddisfazione reciproca.

- La scarsa cura di sé non aiuta il partner ad intraprendere un approccio romantico: chi penserebbe mai di corteggiare una donna in pigiamone di flanella correlato di pantofole? Oppure chi ammiccherebbe ad un uomo in calzini bianchi ed infradito? Amarsi e curare il proprio aspetto fisico è il primo passo per risvegliare l'interesse nel partner.

- I conflitti e le problematiche di coppia sono deleteri: èmolto importante che la relazione sia serena, perché se la coppia sta attraversando un periodo di crisi è probabile che anche la sessualità venga messa in secondo piano.

- Il calo del desiderio può essere secondario ad altri problemi: in particolare l'ansia e la depressione incidono fortemente sulla sessualità, ma anche alcuni farmaci (pillola anticoncezionale, antidepressivi, certi tipi di cortisonici assunti per lunghi periodi). Infine, gli squilibri ormonali possono essere una causa da non sottovalutare: la ridotta produzione di estrogeni in menopausa e di testosterone nell'uomo influiscono sulla libido. In questi casi consiglio di consultare un medico.

Come si riaccende la libido?

C'è da fare una premessa, in alcuni casi il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo è partner-specifico: con il compagno abituale la frequenza dei rapporti diminuisce drasticamente, ma parallelamente aumenta l'interesse per le relazioni extraconiugali. In questo caso, la causa del disturbo va ricercata nella conflittualità di coppia, e su questa bisogna intervenire, meglio se aiutati da uno specialista.

Altre volte, invece, il calo di interesse riguarda il sesso in generale. In questi casi vale il detto: »l'appetito vien mangiando!». Suggerisco sempre alle coppie con questo tipo di problema di provare a ritrovare le belle abitudini di un tempo, di tornare a corteggiarsi, di creare situazioni piccanti che favoriscano l'aumento della libido. Un esperimento facile da provare è questo: organizzare una cena romantica e presentarsi vestiti in modo curato e provocante, senza tralasciare nessun dettaglio, dal capello alla scarpa. Selezionare argomenti piacevoli per la conversazione, sono vietati: il lavoro, i figli e le bollette domestiche. Dopo cena fermarsi a dormire in albergo, se possibile, o almeno lasciare i figli dai nonni e godersi la casa precedentemente preparata con candele, essenze profumate e musica di sottofondo. Mi raccomando: anche l'intimo va curato nei dettagli, sono vietati mutandoni in cotone, boxer  con topolino e calzini di spugna. Provare per credere, buona serata a tutti...

Pubblicato il: 18-03-2015
Di:
FONTE : dr.ssa Elena Scarsoglio www.psicologiabra.it

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
Più sesso sotto l'albero?... 23-dic Più sesso sotto l'albero?...
L'amore non ha età: sugar daddy e cougar 25-nov L'amore non ha età: sugar daddy e cougar
In materia di sesso non si finisce mai d'imparare! 22-apr In materia di sesso non si finisce mai d'imparare!
Tradire o non tradire....questo è il dilemma! 01-apr Tradire o non tradire....questo è il dilemma!

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS