Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Blog BeautyTips colore capelli

Cinquanta sfumature...

Non certo di grigio, ma di castano, di rosso, di biondo. Perché tingersi i capelli per noi donne è giocare e soprattutto piacersi e amarsi un po' di più.

3.5 di 5
Cinquanta sfumature... Thinstock

Invitato a una presentazione Garnier, Raffaele Morelli parlava e io pensavo. A mia cugina sempre più depressa e stanca che ha detto un no definitivo alla tinta, alla mia amica Olga che noncurante dell’età sfoggia lunghe trecce biondissime, alla mia vicina che in procinto di separarsi è passata da un anonimo castano a un rosso vitale che si fa notare al primo sguardo.

In qualità di psichiatra e di direttore dell’Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, Morelli focalizzava l’attenzione su come i capelli siano il linguaggio privilegiato di un inconscio femminile che spesso sceglie percorsi nascosti, strade indirette, vie poco conosciute per esprimersi.

La chioma parla di come noi siamo e ci sentiamo donne, di come ci rapportiamo con noi stesse e con gli altri. E di conseguenza qualsiasi gesto di cura rivolto ai capelli assume precisi significati. Il colore in maniera particolare è voglia di piacersi e di piacere, ma soprattutto desiderio di sperimentare, di giocare, di esprimersi in modo diverso e originale.

Sicuramente ci tingiamo i capelli per coprire quelli bianchi, che a volte ci fanno più male delle rughe, ma anche perché vogliamo sperimentare un modo nuovo di vederci allo specchio. Ci tingiamo per provare ad essere diverse, per guardarci e per guardare il mondo sotto un’altra luce.

Ma tingere i capelli a volte può anche far paura soprattutto perché con il fai da te temiamo che il risultato non sia quello voluto. Proprio perché hanno aspettative così alte nei confronti del colore, le donne vogliono certezze. Non a caso la più grande resistenza all’utilizzo delle tinte casalinghe è proprio il timore di sbagliare qualcosa, soprattutto la prima volta. Sono molte le donne infatti che si dichiarano disposte a provare a tingersi da sole i capelli a patto che ci sia inizialmente qualcuno che le consigli e le guidi.

E’ proprio per rispondere a questo bisogno che Garnier ha deciso di aprire a Milano, nel cuore di Brera, all’angolo tra via Fiorichiari e via Formentini, lo Spazio Colore Olia. Qui fino al 29 marzo sarà possibile (su appuntamento al 342. 38.25.066) incontrare gli esperti colore del marchio, ricevere una consulenza hair-color personalizzata e provare gratuitamente Olia, ultima proposta di Garnier in tema di colore fai da te. Una colorazione dolcissima e profumata, senza ammoniaca che non rovina il capello, anzi se ne prende cura con una formula trattante che nutre e rinforza la fibra rendendo il colore ancora più vitale e luminoso. 

Pubblicato il: 11-03-2015
Di:
FONTE :

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa 23-dic A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa
Le “belle” ragioni di un libro 16-dic Le “belle” ragioni di un libro
Occhi puntati sul sorriso 09-dic Occhi puntati sul sorriso
C'è profumo di profumo nell'aria 02-dic C'è profumo di profumo nell'aria

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS