Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Armonìa

di Marco Klinger

I glutei di Andressa Urach, una lezione da ricordare

Attenzione ai filler iniettabili, responsabili di questo disastro

3.5 di 5
I glutei di Andressa Urach, una lezione da ricordare Web

È di questi giorni la notizia della «disavventura» vissuta dalla ex fidanzata brasiliana di Cristiano Ronaldo, Andressa Urach, che si è fatta iniettare un mix di idrogel e polimetil-metracrilato che avrebbe dovuto arrotondarle e sollevarle i glutei. Da notare che si tratta di sostanze vietate in Brasile e fuori produzione in Italia da diversi anni. In seguito al trattamento, dopo qualche anno, i tessuti della Urach hanno iniziato a degenerarsi, dando innanzitutto luogo a uno shock settico per cui ha rischiato il coma e alla necessità di un intervento d’urgenza per salvarle la vita. Sedia a rotelle (per qualche giorno) e terribili dolori fanno da contorno a questa vicenda. Vicenda che, una volta di più, contiene una lezione, che non si ripete mai abbastanza: verificare sempre le sostanze che stanno per essere iniettate nel proprio corpo, verificare che siano ammesse e informarsi con attenzione sulla preparazione e serietà del medico a cui si rivolge. Un «incidente» di questo tipo non è un’evenienza negativa che può capitare anche a un professionista serio, scrupoloso e preparato. È una storia drammatica che si poteva completamente evitare, evitando di sottoporsi a trattamenti non ammessi, anzi vietati, e rivolgendosi a uno specialista degno di questo nome. 

Pubblicato il: 21-01-2015
Di:
FONTE : Marco Klinger

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
17-ott BRA Day, perché è importante ricostruire
Medicina e chirurgia estetica: l'unione fa la bellezza 27-set Medicina e chirurgia estetica: l'unione fa la bellezza
Aumentare il seno: meglio il grasso o le protesi? 21-set Aumentare il seno: meglio il grasso o le protesi?
25-mag Alimentare il Benessere, anche con la chirurgia plastica

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS