Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Blog BeautyTips make up occhi

Rosso sì, ma su misura

Il rossetto fa la differenza. Se poi è rosso, tutto in un attimo cambia. Anche l'umore.

4.5 di 5
Rosso sì, ma su misura Thinstock

Dicembre o gennaio, poco importa. Le grigie giornate invernali mi abbattono l'umore. Ormai ho messo il cuore in pace: per ritrovare uno spirito più allegro dovrò attendere l’arrivo delle prime foglie sugli alberi. Ciò non vuole dire che mi sia arresa all’inverno; anzi: la mia strategia per trascorrere senza troppe sofferenze le lunghe ore buie della stagione fredda è quella di circondarmi di colore. Ovunque, anche nel trucco.

Così succede che ad ogni Natale insieme all’albero e al presepe pesco nella scatola del trucco il mio rossetto rosso, passione intramontabile, tentazione irresistibile. Ma guardandomi allo specchio quest’anno mi sembra che stoni un po’. Forse sto sbagliando qualcosa; meglio allora rivolgersi a chi in materia è un esperto. Davide Balosetti è un superbo make up artist, impegnato con grandi case cosmetiche come Yves Rocher e sempre prodigo di preziosi consigli. La sua prima dritta è servita a rassicurarmi: il rosso è un colore che sta bene a tutte, a qualsiasi età e in ogni occasione.

Bisogna fare attenzione però a calibrare bene la sfumatura (perché di rosso non ne esiste uno solo, sapete) proprio come si fa con un abito, cambiandola magari in base alle esigenze del momento. Illuminante! Ho capito dove sbagliavo; sono un po’ stanca in questo momento e il mio viso lo denuncia a pieno: ecco perché il mio rosso-rosso, tanto amato, in questa fase non mi calza più a pennello. Ci vuole invece un rosso più morbido ma molto luminoso, mi ha consigliato Davide, così l’incarnato spento si illumina e anche lo sguardo diventa più fresco. Quando poi dopo qualche giorno di meritato riposo a Natale il mio viso recupererà tratti più vitali potrò passare a un rosso amarena o lampone, le tonalità ideali per chi come me ha occhi e capelli castani e un incarnato chiaro ma non diafano.

E quello splendido rosso corallo che mi piacerebbe tanto far scivolare sulle mie labbra? Davide me lo sconsiglia: è una sfumatura che insieme al rosso granata sta bene quando la pelle è ambrata o dorata, cosa che a me non succede neppure d’estate. Le mie peculiarità mi vietano anche il carminio: così intenso e vivace funziona sulle bionde con gli occhi chiari.

Ma allora il rosso è davvero un colore democratico, mi viene da pensare! E Davide è d’accordo con me ma mi mette in guardia sul pensare al rosso come a un tono banale, che si indossa così senza pensarci. Ci vuole infatti un incarnato ben curato (BB o fondotinta sono d’obbligo) perché risalti al meglio e soprattutto occorre fare attenzione a non caricare troppo l’occhio altrimenti l’insieme rischia di scadere nella volgarità. Del resto una nuance così magnetica non può che recitare il ruolo da protagonista. Lezione imparata, allora? Lasciate che il rosso parli da solo sul vostro viso: eleganza e fascino, non vi mancheranno.

Pubblicato il: 10-12-2014
Di:
FONTE :

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa 23-dic A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa
Le “belle” ragioni di un libro 16-dic Le “belle” ragioni di un libro
Occhi puntati sul sorriso 09-dic Occhi puntati sul sorriso
C'è profumo di profumo nell'aria 02-dic C'è profumo di profumo nell'aria

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS