Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Sesso

di Elena Scarsoglio

Ma tu, ti tocchi?

La masturbazione veniva considerata sino a poco tempo fa come un'azione di cui vergognarsi mentre ora sembra che se ne parli con più facilità e senza urlare allo scandalo.

3.92 di 5
Ma tu, ti tocchi? Thinstock

La masturbazione veniva considerata sino a poco tempo fa come un'azione di cui vergognarsi mentre ora sembra che se ne parli con più facilità e senza urlare allo scandalo.  Pochi riconoscono che questo sia un bisogno necessario e molto simile a mangiare o dormire. Per altri, la masturbazione viene aspramente combattuta e inibita e questo in special modo per le donne, che l’hanno quasi sempre negata.

Questo forse perchè sin dall'etimologia del termine, vi è sempre stata una accezione negativa. La parola masturbarsi deriva dal latino manus +stuprare/turbare cioè disonorare, turbare mediante la mano. Tutti termini che sono relativi al peccato, o comunque a qualcosa di non proprio pulito. Fortunatamente le cose sono cambiate con i tempi e parlare della masturbazione non è più un tabù e molti, specie i maschietti, non si vergognano a confessare di farlo.

Ci sono effetti positivi praticando la masturbazione?

Indubbiamente si.

Sia per l'uomo che per la donna, grazie all'autoerotismo allentiamo le tensioni a cui siamo quotidianamente sottoposti e impariamo a conoscere e ad amare il nostro corpo, migliorando la nostra sessualità e sensibilità genitale.

Per gli uomini, la masturbazione può aiutare a combattere l’eiaculazione precoce e mantiene lo sperma sano permettendo, se frequente, di prevenire lo sviluppo del cancro alla prostata.

Per le donne, combatte la tensione pre-mestruale e altre condizioni fisiche quali i crampi durante le mestruazioni aumentando il flusso di sangue alla regione pelvica. Inoltre aiuta la resistenza alle infezioni da lieviti.

Ma associare la masturbazione alla pornografia puo' essere un bene o un male? Beh, dipende se si è single o in coppia. Ci sono casi in cui masturbarsi ed utilizzare la pornografia per raggiungere l’eccitazione, puo’ essere un indicatore di problemi nella coppia e potrebbe, se continuato, portare a crisi nel rapporto. Un’analisi effettuata su 596 uomini con problemi nel desiderio sessuale di età media di 40 anni ha valutato che fra coloro che si masturbano frequentemente almeno il 70% utilizzava pornografia almeno una volta la settimana. Questo dato sembra essere collegato alla noia sessuale, bassa intimità con la propria partner e diminuzione del desiderio. Questi risultati indicano un modello di masturbazione correlato alla pornografia che potrebbe spiegare alcuni problemi tipici nelle coppie moderne.

Un consiglio?

Provate a «spegnere la pornografia» ed a usare maggiormente la vostra fantasia, magari provando a giocare con il partner non giungendo alla penetrazione ma masturbandovi inizialmente uno di fronte all’altro guardandovi intensamente mentre lo fate.

Poi, magari la volta successiva, toccatevi vicendevolmente in un gioco volto a raggiungere il piacere solo per mezzo della masturbazione reciproca.

Scoprirete cose nuove del vostro corpo e...di quello del partner.

Bye bye e siate felici.

EM

Pubblicato il: 22-10-2014
Di:
FONTE : Carvalheira A., Træen B., Stulhofer A."Masturbation and Pornography Use Among Coupled Heterosexual Men With Decreased Sexual Desire: How Many Roles of Masturbation?"Journal of Sex Marital Therapy. 2014 Sep 4:1-10.

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Gli ultimi articoli del blog:
Più sesso sotto l'albero?... 23-dic Più sesso sotto l'albero?...
L'amore non ha età: sugar daddy e cougar 25-nov L'amore non ha età: sugar daddy e cougar
In materia di sesso non si finisce mai d'imparare! 22-apr In materia di sesso non si finisce mai d'imparare!
Tradire o non tradire....questo è il dilemma! 01-apr Tradire o non tradire....questo è il dilemma!

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS