Expo 2015

Expo 2015

Speciale nutrire il Pianeta
Vai allo speciale

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale
Segui con i feed RSS Blog

Beauty

di Roby e Alberta

Blog BeautyTips Make up

Che rossetto sia!

Pazienza se a lui le labbra colorate non piacciono. Qualche volta bisogna pur osare. Soprattutto se ti mettono davanti un rossetto così.

3.5 di 5
Che rossetto sia! Avon

Che siano supernaturali, di quelli che neanche si vedono, oppure rosso fuoco, stile Jessica Rabbit, a me i rossetti sono vietati. La mia dolce metà proprio non li sopporta. Non faccio in tempo a stenderne un velo sottile, che subito mi guarda di traverso.

Il problema è che invece io li adoro. Non mi faccio mai mancare un tocco di colore sulle labbra prima di uscire di casa. Non sempre però posso sbizzarrirmi con i colori più audaci, soprattutto se la mia giornata prevede il colloquio con le maestre o la lezione di nuoto dei bambini.  

Per questo ne ho subito approfittato, all’ultima presentazione di Avon. La make up artist mi ha dipinto le labbra del mio colore preferito, il fucsia, utilizzando i nuovi rossetti che già dal nome promettono lunga durata e colore pieno: Rossetto Colore Semprevivo Bold (12,00 euro).

Hanno una formula nuova, caratterizzata da una tecnologia che garantisce il 50% in più di pigmenti. In linea con le nuove tendenze del make up, che strizzano l’occhio allo skin care e non si dimenticano che, prima di colorare, è indispensabile idratare e nutrire, gli stick contengono anche olio di jojoba, che favorisce un’idratazione estrema, vitamina E, per assicurare una protezione antiossidante, olio di cartamo per levigare e proteggere e agenti gelificanti 3D per una lucentezza che tiene a lungo.

Io però sono troppo puntigliosa. Anche se si tratta solo di trucchi. Allora sono andata a vedere quella che io considero la Bibbia del make up, il Manuale di trucco di Mario De Luigi, per verificare le caratteristiche del rossetto perfetto. Per i pochi che non lo conoscono, De Luigi è uno dei beauty trender più quotati a livello internazionale.

Com’è il rossetto ideale secondo Mario? Assicura una rapida scrivenza al primo contatto con le labbra, il rilascio di un colore fedele all’aspetto del prodotto, un fissaggio immobile sulla pelle e una tenuta prolungata nel tempo.

Qualche segreto rubato nei back stage delle sfilate? Applicare il rossetto dopo la matita per ottenere un effetto marcato e ben delineato, oppure utilizzarla direttamente, per un risultato più naturale, trasparente e meno definito.

È opportuno stenderne poco soprattutto agli angoli della bocca, per evitare migrazioni di prodotto o antiestetici accumuli. Se non si trova il colore desiderato, basta miscelare due o più nuances differenti, ma nella stessa formula, oppure abbinare il colore più vicino a quello desiderato a una matita che permetta di regolarne l’intensità o la gradazione. Se invece le labbra sono secche o screpolate, è bene ammorbidirle con un prodotto emolliente ed elasticizzante, qualche minuto prima di applicare il rossetto.

Pubblicato il: 01-10-2014
Di:
FONTE :

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.

Iscriviti alla newsletter di Beauty Tips
Gli ultimi articoli del blog:
A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa 23-dic A Natale tutte principesse: coloriamoci di rosa
Le “belle” ragioni di un libro 16-dic Le “belle” ragioni di un libro
Occhi puntati sul sorriso 09-dic Occhi puntati sul sorriso
C'è profumo di profumo nell'aria 02-dic C'è profumo di profumo nell'aria

Vedi tutti gli articoli


Segui con i feed RSS Segui il blog con i feed RSS